Jeep, il record della Grand Cherokee Trackhawk

04-Mag-2019  

La Jeep Grand Cherokee Trackhawk strappa il nuovo record di velocità nella categoria Suv. Sulla superficie ghiacciata del lago Baikal, la potente Suv da 710 CV ha fatto registrare i 280 km/h. Il record è stato convalidato dalla Federazione Automobilistica Russa (RAF).

IL RECORD DI VELOCITÀ

Come ogni anno sul lago russo Baikal si è tenuto il festival motoristico ‘Speed Days on the Baikal Ice’. Durante le prove di velocità, nella categoria Suv, ha primeggiato la Jeep Grand Cherokee Trackhawk. Secondo i dati confermati dalla Federazione Automobilistica Russa, la Jeep è stata in grado di raggiungere una velocità media di oltre 257 km/h su 1 km con partenza lanciata e di oltre 100 km/h con partenza da fermo. La velocità massima raggiunta sul ghiaccio, secondo i dispositivi di tracciamento GPS, è stata di 280 km/h. Un record assoluto per una Suv sul ghiaccio.

UN’ADERENZA IMPECCABILE

Tra le Suv più potenti al mondo prodotte su larga scala la Grand Cherokee Trackhawk si conferma la più potente. Sotto al cofano c’è un motore V8 6,2 litri da 710 CV. Lo scatto 0-100 km/h avviene in soli 3,7 secondi, mentre la velocità massima è di 290 km/h. Le difficoltà della prova sul lago Baikal sono dovute al fatto che quando è illuminata dal sole, la superficie si ricopre di una sottile pellicola d'acqua, riducendo l'aderenza. Nonostante ciò la Suv a stelle e strisce ha dimostrato grandi doti in frenata, grazie al sistema frenante Brembo con freni anteriori maggiorati. Altre soluzioni tecniche che hanno permesso il record sono stati il sistema di trazione integrale on-demand Jeep Quadra-Trac e il sistema Selec-Track. Quest’ultimo consente di impostare 5 diverse modalità: Auto, Sport, Track, Snow e Tow.

UN’IMPRESA DA GUINNESS DEI PRIMATI

Prima della prova la Jeep Grand Cherokee Trackhawk è stata spogliata di tutti gli accessori superflui. Anche il livello di carburante è stato verificato. Ogni giro del circuito sul lago ghiacciato lungo 12 km è stato effettuato in conformità ai regolamenti della Fédération Internationale de l'Automobile (FIA). La velocità media massima è stata calcolata su una distanza di 1 km. I piloti hanno dovuto percorrere 1 km al centro del circuito alla velocità massima possibile. Le regole stabilivano inoltre che i conducenti dovessero passare per i rilevatori di velocità in entrambe le direzioni, per poter calcolare il risultato medio. La velocità massima assoluta ottenuta in ogni giro è stata registrata nel guinness dei primati russo.

UN FESTIVAL CONFORME AL REGOLAMENTO FIA

Nato nel 2011, il festival russo nel corso delle 8 edizioni ha visto registrare oltre 20 record di velocità con diverse categorie di veicoli. Tutti i tentativi di stabilire un record si sono svolti sul ghiaccio naturale del lago Baikal. La preparazione artificiale della pista si limita solo alla rimozione degli ostacoli naturali che possono pregiudicare la sicurezza. I risultati vengono registrati da giudici iscritti alla RAF con attrezzature di cronometraggio approvate dalla FIA.

Autore: Francesco Bagini

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy