Hyundai Bayon: la piccola B-SUV vista dal vivo

14-Apr-2021  

Il segmento è di quelli importanti. Anzi, indispensabili: in Italia le SUV compatte del segmento B stanno facendo stragi di vendite, rubando clienti a utilitarie, piccole berline e station wagon compatte. La nuova Hyundai Bayon si basa sulla meccanica della i20 e si posiziona, per prezzo e dimensioni, sotto alla Kona.

Hyundai presidia ora il segmento delle SUV compatte con ben tre modelli: Bayon, Kona e Tucson, in ordine di dimensioni. La Bayon, nello specifico, si pone come alternativa a Kia Stonic, Seat Arona e Volkswagen T-Cross, mentre la Kona a Fiat 500X e Jeep Renegade, per citare le due bestseller.

HYUNDAI BAYON: DIMENSIONI E CARATTERISTICHE

Lunga 4,18 metri, 3 centimetri in meno della Kona, la Hyundai Bayon si propone come veicolo cittadino versatile e stiloso. Partiamo dalla sostanza: si sta comodi anche sul divano posteriore (meglio se in due) e il bagagliaio offre 411 litri di capienza nella versione a benzina e 321 per la ibrida, che ospita sotto al piano di carico la batteria a 48 Volt. L’altezza minima da terra di 18 centimetri consente di superare rampe insidiose, gradini e sterrati leggeri senza difficoltà, ma la trazione è solo anteriore.

Passiamo allo stile. Rispetto alla sorella dalle dimensioni leggermente superiori, la Bayon è più bassa e slanciata, e le sue linee sono più pulite, anche per l’assenza delle protezioni in plastica nera sui passaruota.

ABITACOLO: INTERNI SIMILI A I20

Gli interni sono ripresi da quelli della i20, caratterizzati dalla lunga griglia sulla plancia sviluppata orizzontalmente, e un moderno sistema multimediale con schermo da ben 10,25 pollici (tra i più grandi del segmento) in grado di supportare Apple Car Play e Android Auto anche senza collegare lo smartphone con il filo. Un display da 10,25 è previsto anche per la strumentazione digitale che cambia colore in base alla modalità di guida selezionata tra Normal, Eco e Sport.

I MOTORI: BENZINA E IBRIDA

Come per la i20, la gamma della Hyundai Bayon non prevede motori diesel. Sono previsti un 1.2 a benzina da 84 Cv e un 1.0 turbo 3 cilindri mild-hybrid con sistema a 48 Volt da 100 Cv. La ibrida è abbinata di serie a un cambio manuale con funzione veleggio (rilasciando il gas l’auto va in folle e si spegne il motore grazie a un attuatori meccanico che disinnesta la trasmissione) oppure con un rapido ed efficiente automatico a doppia frizione a 7 marce, optional a 1.200 euro.

I PREZZI DELLA HYUNSI BAYON

I prezzi della Hyundai Bayon non sono ancora stati svelati. Possiamo supporre una cifra inferiore ai 20 mila euro per la versione a benzina e circa 2.500 euro in più per la ibrida. La dotazione di serie, se andiamo a vedere gli altri modelli della gamma, dovrebbe essere adeguata già nell’allestimento d’ingresso.

Autore: Michele Neri
Alfa Romeo Giulia vs Stelvio