Gruppo PSA, con Punch Powertrain le trasmissioni di domani

21-Mag-2018  
  • Gruppo PSA, con Punch Powertrain le trasmissioni di domani

La strada del Gruppo PSA per l’elettrificazione della sua gamma passa da Punch Powertrain. La collaborazione tra le 2 aziende mira a progettare un cambio a doppia frizione brevettato, che permetterà di ridurre le componenti e quindi il peso e il volume complessivo della vettura. Questa tecnologia sarà a bordo dei veicoli ibridi ed elettrici del gruppo francese.

UN NUOVO FORNITORE PER LE PROSSIME AUTOMOBILI

PSA ha scelto Punch Powertrain come fornitore di cambi elettrici di nuova generazione. Punto di riferimento tra i cambi a doppia frizione per auto e veicoli commerciali leggeri, i cambi Punch Powertrain offrono prestazioni di alto livello e consumi contenuti con un costo accessibile. Il cambio, in versione 48 V, equipaggerà la gamma del gruppo francese nei prossimi anni. A sua volta, ultimamente, l’azienda ha acquisito Apojee, realtà specializzata nell’elettronica di potenza. L’obiettivo, infatti, di Punch Powertrain, al di là della partnership con Groupe PSA, è quello di divenire fornitore globale dell’industria automobilistica. Da un lato Punch Powertrain cercherà di incrementare il proprio portafoglio di prodotti, dall’altro di garantirsi una base di clienti internazionali nei principali mercati.

OBIETTIVO: 2025

Il primo grande cliente di Punch Powertrain è così in Europa. Con il Gruppo PSA è stata anche avviata una valutazione per decidere di collocare la produzione in uno dei siti del gruppo automobilistico. PSA punta entro il 2025 a sviluppare un’offerta elettrica per il 100% delle sue gamme. Per questo motivo è stata scelta Punch Powertrain, che fornirà l’ultimissima generazione di e-DCT brevettata sino al 2022. Questa trasmissione a doppia frizione elettrica, hybrid DT2, abbinata a un motore da 48 V, equipaggerà i modelli di tipo MHEV (Mild Hybrid Electric Vehicles).

Autore: Francesco Bagini
Fiat 500 elettrica