Cambio gomme invernali e Covid-19, cosa cambia?

05-Mag-2020  
  • Cambio gomme invernali e Covid-19

L’obbligo di montare gomme invernali, a parte alcune eccezioni volute da amministrazioni locali, va dal 15 novembre 2019 al 15 aprile 2020. In questo periodo di lockdown da Covid-19, alias Coronavirus, le persone non possono circolare liberamente se non per “giustificasti motivi”. Vediamo come comportarsi per il cambio degli pneumatici  invernali.

INDICE
Covid-19: proroga per il cambio gomme al 15 giugno
Sostituzione pneumatici invernali: non sempre è obbligatorio
Cosa succede se non cambio le gomme invernali
Pneumatici invernali e alte temperature, i consigli

A casua dell’emergenza Coronavirus  è stata prevista una proroga per il cambio delle gomme invernali con quelle estive fino al 15 giugno. 

I gommisti fanno parte di quelle attività considerate essenziali, anche in tempo di emergenza Covid-19. Semmai sono gli automobilisti a non potersi recare dal gommista fino alla fine del lockdown. Se nel mese di maggio la situazione si sbloccherà (come previsto) ci si potrebbe imbattere in lunghe attese per la sostituzione degli pneumatici invernali. Come fare, dunque?

Dipende tutto dal codice di velocità degli pneumatici invernali montati:

  • Se uguale o superiore a quello indicato sul libretto di circolazione della vettura, sarà possibile circolare con i pneumatici invernali anche dopo il 15 maggio 2020. Per assurdo sarebbe possibile tenerli tutto l’anno, seppure sia una pratica fortemente sconsigliata a causa del limiti di performance delle gomme invernali sull’asfalto caldo.
  • Se il codice di velocità è inferiore a quello indicato sul libretto, è necessario procedere con il cambio gomme (sostituendo quelle invernali) per non incorrere in sanzioni amministrative.

Se le gomme invernali hanno il codice di velocità inferiore a quello indicato sul libretto di circolazione della vettura si rischia una multa che va da 419 euro a 1.682 euro, alla quale si aggiunge la sanzione accessoria del ritiro del libretto di circolazione e l’obbligo di sottoporre a revisione anticipata il veicolo.

Se invece il codice di velocità è superiore non si corre alcun rischio di sanzione. Attenzione, però, alle performance: le gomme invernali hanno performance nettamente inferiori rispetto a quelli estivi alle temperature miti, e il divario aumenta con quelle estive: peggiora l’aderenza in curva e si allungano i tempi di frenata, compromettendo la sicurezza su strada. Inoltre si avrà un consumo superiore degli pneumatici a causa della mescola morbida pensata per avere grip sulla neve.

Nel caso in cui gli pneumatici invernali abbiano il codice di velocità inferiore a quello indicato sul libretto, è opportuno prendere appuntamento dal gommista entro la scadenza del cambio gomme. Nel caso in cui il codice di velocità sia uguale o superiore è bene effettuare il cambio quanto prima, ma è comunque possibile circolare facendo attenzione alla velocità (che dev’essere ridotta rispetto al solito), e tenendo una distanza di sicurezza superiore rispetto al solito.

Come soluzione temporanea, è possibile. L'utilizzo degli pneumatici invernali per un periodo più lungo, in primavera e in estate, per esempio per l'intera stagione estiva, potrebbe rappresentare invece una significativa minaccia per la sicurezza. Soprattutto nei mesi più caldi”, ha dichiarato Martin Dra┬×ík, esperto e Product Manager for Central Europe di Nokian Tyres.

Autore: Michele Neri