Abarth al fianco dei giovani della Formula SAE

09-Lug-2018  
  • Abarth al fianco dei giovani della Formula SAE

Tra l’11 e il 15 luglio all’autodromo di Varano de’ Melegari si disputerà la tappa italiana della Formula SAE. Giunta alla 14^ edizione, la competizione metterà di fronte 2.600 studenti di tutto il mondo impegnati nel progettare e realizzare prototipi da competizione.

SFIDA DI CERVELLI

La Formula SAE nasce nel 1981 su spinta della Society of Automotive Engineers (SAE). Lo scopo è quello di coinvolgere gli studenti nella creazione di vetture da corsa destinate anche alla commercializzazione, seguendo particolari vincoli tecnici ed economici. Sulla pista intitolata al pilota di Formula 1 Riccardo Paletti, per l’edizione 2018, si sfideranno ragazzi provenienti da 26 Paesi (3 in più rispetto al 2017) e da 82 diversi atenei. Sono invece 14 i team italiani, in arrivo da 13 atenei.

SULLE ORME DI CARL ABARTH

Anche quest'anno Fiat Chrysler Automobiles sarà main sponsor della manifestazione. È stata siglata per l’occasione anche una collaborazione con Dallara a conferma della volontà di rafforzare lo stretto legame con il mondo accademico. FCA parteciperà all’evento con il marchio Abarth. La scelta è caduta sul marchio dello scorpione in quanto esso, più di altri, rappresenta il divertimento, la passione e la determinazione del motorsport. Gli studenti lavoreranno come il fondatore, Carl Abarth, in modo artigianale e geniale, per rendere le auto sempre più performanti. Abarth è una della poche Case automobilistiche proiettate sin dalla nascita sulle competizioni. Il brand inviterà i team vincenti a una tappa del Trofeo Abarth Selenia 2018 e permetterà a tutti i partecipanti di guidare alcune vetture in test drive durante la 4 giorni di Varano.

OBIETTIVO GUIDA AUTONOMA

Novità della 14^ edizione sono le vetture della classe 1D: le auto a guida autonoma. Esse parteciperanno anche agli eventi dinamici, ovviamente senza pilota. La Formula SAE prevede infatti sia prove statiche (Design Event, Business Presentation Event e Cost Event) sia dinamiche (Acceleration, Skid Pad, Autocross, Endurance, per la classe 1D la prova di Trackdrive sostituisce Autocross ed Endurance). Ma la valenza agonistica è solo un pretesto. Ciò che conta è l’esperienza che i ragazzi possono fare in questo campo affascinante. Si tratta dunque di un evento altamente formativo, in grado di mettere alla prova giovani progettisti con le dinamiche del lavoro in team, con regole precise e scadenze da rispettare tipiche delle competizioni. I riconoscimenti finali verranno assegnati a tutte le varie categorie (Combustion, Electric, Driverless o progetti senza vettura) e ai migliori test.

Autore: Francesco Bagini
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy