Fiat, una 500 in mostra al MoMA di New York

18-Feb-2019  
  • Fiat, una 500 in mostra al MoMA di New York 01
  • Fiat, una 500 in mostra al MoMA di New York 02
  • Fiat, una 500 in mostra al MoMA di New York 03

Da pochi giorni al MoMA di New York è esposta una Fiat 500. Si tratta di una serie F acquistata nel 2017 dal Museum of Modern Art di New York. Sarà in mostra fino al 15 giugno 2019 all'interno di ‘The Value of Good Design’, un’esposizione che racconta la storia del design industriale.

UNA 500 AL MOMA DI NEW YORK

Il fatto che un’automobile degli anni '50 faccia parte della prestigiosa collezione del MoMa di New York dimostra ancora una volta la valenza della Fiat 500 dal punto di vista dello stile e del design. È un’auto che incarna al meglio i tratti tipici del gusto modernista e che si collega ai temi esplorati dalle collezioni esposte al museo newyorkese.

LA FIAT PIÙ VENDUTA DI SEMPRE

In particolare la vettura in mostra al MoMA è la 500 più famosa di sempre, la serie F, prodotta tra il 1965 e il 1972. Nel dopoguerra, grazie al successo della serie F e anche delle altre versioni (Sport, D, L, R), furono lanciate in totale più di 4 milioni di 500. Se aggiungiamo i numeri record dalla nuova Fiat 500 realizzata dal 2007, si superano le 6 milioni di unità: è senza dubbio la Fiat più venduta di tutti i tempi.

DESIGN DI QUALITÀ PER TUTTI DAL 1957

La storia della 500 inizia nel 1957 da un progetto di Dante Giacosa. Nacque come auto economica per la motorizzazione del continente europeo del dopoguerra. Alla base, infatti, c'è l'idea che il design di qualità debba essere accessibile a tutti. Seppur di ridotte dimensioni, la 500 poteva portare fino a 4 passeggeri grazie a una massimizzazione del volume interno. Inoltre, nonostante il prezzo accessibile, poteva vantare un lussuoso tettuccio in tessuto pieghevole di serie. Una scelta, quest’ultima, che riduceva anche l'utilizzo dell'acciaio, un materiale prezioso per la fabbricazione dell'epoca.

Autore: Francesco Bagini
Fiat 500 elettrica