Ecobonus 2022: tutti i modelli Skoda acquistabili con i nuovi incentivi

27-Mag-2022  
  • Skoda Superb
  • Skoda Karoq
  • Nuova Skoda Kamiq
  • New Skoda Fabia
  • Skoda Scala
  • Nuova Skoda Octavia

Cresce, con l’entrata in vigore del nuovo Ecobonus 2022 varato dal Governo per l’acquisto di veicoli a basse o zero emissioni, il rapporto qualità prezzo di una buona fetta della gamma Skoda. E non si tratta di un risultato dovuto esclusivamente all’incremento nel numero dei nuovi modelli ibridi o 100% elettrici della casa boema a fare la differenza.

INDICE
Nuovi livelli di efficienza e sostenibilità
I modelli con bonus di terza fascia
Gli incentivi per le ibride
Fino a 5.000 euro per le full electric

Il raggiungimento di un know how tecnico di livello pari e, in certi casi anche superiore, a quello di altri marchi di prestigio e produttori di vetture best in class nei rispettivi segmenti, l’adozione di un approccio olistico all’efficienza e gli ulteriori benefici ottenuti dall’utilizzo della nuova generazione di motori “EVO” Volkswagen rappresentano ormai delle conquiste ampiamente riconosciute dal mercato al marchio della Freccia Alata, come testimoniato dai dati di vendita, nonchè dai piazzamenti al vertice raggiunti da “Nuova Fabia” ed “Enyaq iV” nei test “EuroNCap” 2021.

Risultati che si riflettono oggi anche in una maggiore sostenibilità della gamma Skoda e nell’abbattimento dei livelli di emissioni di CO2 testimoniato dall’accesso ai nuovi incentivi dell’intera linea di motorizzazioni presenti su “Skoda Fabia”, “Kamiq”, “Scala” e “Octavia” e su parte di quelle che spingono il C-SUV “Karoq” e la berlina ammiraglia “Superb”. Rispetto ai presenti modelli il nuovo Ecobonus premia le versioni dotate di propulsori con emissioni comprese fra i 61 e i 135 g/km di CO2 con incentivi fino a 2.000 euro, a condizione che l’acquirente rottami contestualmente un veicolo con omologazione inferiore alla classe Euro 5.

Nel caso della “Fabia” a migliorare le performance e ad abbassare i volumi di produzione di anidride carbonica hanno contribuito soprattutto la riduzione del coefficiente di aerodinamicità, pari oggi a 0,28 Cd, ma anche la carenatura del sottoscocca e l’utilizzo di speciali paratie anteriori a controllo elettronico che si aprono solo in caso di effettiva necessità di raffreddamento del vano motore. Anche la nuova “Karoq” ha beneficiato in termini di efficienza e contrazione dei livelli di inquinamento del recente restyling che ne ha ridotto le emissioni medie di CO2 del 5% rispetto all’edizione precedente.

Inoltre, a partire dall’attivazione degli incentivi statali, tanto la gettonata utilitaria del brand ceco, quanto il city SUV “Kamiq” e ugualmente la berlina di segmento C “Scala” vengono adesso proposte nella nuova formula “Clever Value” che consente ai clienti Skoda di acquistare queste vetture con un anticipo corrispondente alla prima rata – di 159 euro nel caso di “Fabia 1.0 MPI 65 CV Ambition”, di 199 euro per una “Kamiq 1.0 TSI 95 CV Ambition” e di 229 euro nell’ipotesi di acquisto di una “Scala 1.0 TSI 95 CV Ambition” – e di scegliere dopo tre anni se tenere il modello rifinanziando l’importo restante, cambiarlo con un’altra Skoda o restituirlo.

Non poco, se si tiene conto che l’allestimento di base “Ambition” previsto da Skoda comprende già di serie il sistema di frenata d’emergenza “Front Assistant”, “Lane Assistant” per il mantenimento della corsia, gruppi ottici anteriori a LED, connettività compatibile con sistemi Apple CarPlay e Android Auto e, per “Kamiq” e “Scala”, anche il cruise control adattivo “ACC”. A godere di ulteriori finanziamenti, sempre nella misura minima di 2.000 euro con annessa rottamazione della vecchia auto sono, poi, diversi altri modelli Skoda con motorizzazioni TSI, TDI e a metano.  

Di importo superiore sono, poi, gli incentivi del nuovo Ecobonus assegnati a modelli ibridi del costruttore di Plzen rientranti nella seconda fascia di emissioni, quella per intenderci compresa tra i 21 e i 60 g/hm di CO2. In questo caso i finanziamenti concessi dallo Stato per l’acquisto di una nuova auto ammontano di base a 2.000 euro, con la possibilità di raddoppiarli fino a 4.000 euro nell’ipotesi di concomitante rottamazione di una vettura omologata prima dell’arrivo dello standard Euro 5. A farne parte sono questa volta modelli Skoda con alimentazione plug-in hybrid come “Octavia iV”, “Octavia RS iV” e “Superb iV”.

Al momento, una vettura Skoda a propulsione 100% sostenibile è, infine, in grado di accaparrarsi l’ammontare maggiore di bonus. Si tratta del nuovo crossover di segmento D “Eniaq iV”, prima auto full electric della Freccia Alata, acquistabile grazie all’Ecobonus 2022 ad un prezzo di ridotto di 3.000 euro rispetto al listino di base, con la possibilità di arrivare fino ad uno sconto complessivo di 5.000 euro in caso di contemporanea rottamazione.

Autore: Redazione
Fiat 500 elettrica