Auto elettrificate: le risposte di VW ai principali dubbi

20-Nov-2019  
  • Auto elettrificate: le risposte ai principali dubbi

Secondo la Commissione Europea, entro il 2030 le vendite di auto elettrificate rappresenteranno circa il 40% del totale. Eppure oggi la mobilità elettrica suscita parecchi interrogativi. Ecco alcune risposte a domande che molti automobilisti si pongono.

QUANTI TIPI DI AUTO ELETTRICHE ESISTONO?

Un solo tipo. Sono le auto elettriche pure, definite anche con l’acronimo BEV (dall’inglese Battery Electric Vehicle). Questi veicoli sono mossi esclusivamente da un motore elettrico alimentato a batterie.

HEV E PHEV: COSA SONO LE AUTO IBRIDE?

Un’auto elettrificata può non essere un’auto 100% elettrica. I mezzi elettrificati sono quelli che utilizzano solo in parte l'energia elettrica per muoversi. Le auto ibride hanno un motore elettrico affiancato a uno a combustione. In questo insieme ci sono le full hybrid o HEV (Hybrid Electric Vehicle), dotate di batterie che si ricaricano in fase di decelerazione e frenata e poi forniscono energia quando si accelera. L’autonomia in modalità 100% elettrica è limitata e la vettura è alimentata con il carburante tradizionale, benzina o diesel.

Altra tipologia di auto ibride sono le ibride plug-in o PHEV (Plug-in Hybrid Electric Vehicle). Queste hanno una batteria più grande che si ricarica anche dall'esterno (plug-in vuol dire, letteralmente, attaccare la spina) e possono percorrere maggiori distanze rispetto alle HEV senza ricorrere al motore termico.

DOVE SI POSSONO RICARICARE?

Ci sono punti di ricarica pubblici e privati, dedicati alle ibride plug-in e alle pure elettriche. Ogni utente può installare una colonnina nel proprio garage o in un parcheggio condominiale. Di solito il 70% delle operazioni di ricarica si effettua a casa o al lavoro. Intanto la rete pubblica di ricarica cresce in modo rapido: in Europa oggi ci sono circa 100.000 stazioni, entro il 2025 diventeranno 2 milioni. Il tempo di ricarica dipende dall’auto e dal tipo di impianto utilizzato: ad esempio, per i modelli di segmento medio del Gruppo Volkswagen, presso i punti di ricarica ultrarapida bastano 30 minuti per arrivare all'80% della batteria.

QUANTA AUTONOMIA HANNO LE AUTO 100% ELETTRICHE?

L’autonomia dipende dalle dimensioni e dalla capacità della batteria. Può andare da 200 km, nei modelli più compatti, fino a oltre 500 km nelle vetture di segmenti superiori. La percorrenza dipende dal tipo di utilizzo: al contrario delle auto a combustione, le elettriche consumano di meno in città.

UN'AUTO ELETTRICA È DAVVERO A EMISSIONI ZERO?

L’auto elettrica è la scelta più sostenibile sia per l’azzeramento delle emissioni locali, sia per l’intero ciclo di vita, che segna il 17 e il 30% in meno di emissioni rispetto a una vettura diesel o benzina. Se l'energia utilizzata per ricaricare la batteria proviene da fonti rinnovabili le emissioni totali che produce sono quasi il 90% in meno. In vari Paesi sono attive diverse forme di incentivazione per promuovere questa forma di mobilità: dai bonus per l’acquisto alla tassazione agevolata per chi sceglie un’auto elettrica, che si affiancano ai vantaggi specifici come parcheggio e pedaggi gratuiti, corsie privilegiate e accesso libero alle ZTL.

UN'AUTO ELETTRICA È PIÙ COSTOSA DI UNA BENZINA O DIESEL?

I veicoli elettrici stanno diventando più economici. L'evoluzione tecnologica contribuisce ad abbassarne il prezzo: per esempio, il costo delle batterie è diminuito dell'80% negli ultimi 10 anni. Va inoltre considerato il costo dell'energia elettrica, più basso di quello di benzina o gasolio. In generale i costi di mantenimento di un'elettrica sono circa un terzo rispetto a quelli di una a combustione interna.

Autore: Francesco Bagini

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy