Alfa Romeo, alla conquista del Festival di Goodwood

13-Lug-2018  

L’automobilismo deve molto all’Inghilterra. Lo si capisce anche da eventi come il ‘Goodwood Festival of Speed’. Lungo i prati verdi della contea del West Sussex numerosi appassionati si radunano dal 12 al 15 luglio per una delle sfilate di vetture da competizione, e non, più suggestive del mondo.

LA SAGRA DEL MOTORISMO (INGLESE)

Giunta alla 25^ edizione, la kermesse richiama oltre 600 tra auto e moto, che ripercorrono la fenomenale storia del motorismo mondiale. Ogni anno sono invitati anche personaggi leggendari di questi sport, affiancati da celebrità di fama internazionale. Alfa Romeo non può certo mancare a questo appuntamento magico, proprio nell’anno del suo ritorno in Formula 1. In Inghilterra sfilerà sulla celebre salita della collina di Goodwood la SUV fresca del record al Nurburgring: l’Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio. La vettura debutterà con la guida a destra proprio a Goodwood, pronta per il mercato britannico.

LE ALFA NURBURGRING

Il marchio del Biscione porta in Inghilterra vetture di ieri e di oggi, segno della continuità della tradizione sportiva. Oltre alla showcar della monoposto di F.1, ci saranno le 2 serie speciali dedicate al circuito del Nurburgring, la Giulia e la Stelvio Quadrifoglio NRING’. Dedicate al mitico Inferno verde sono spinte dal propulsore 2.9 V6 Bi-Turbo da 510 CV. La Stelvio è riuscita a strappare il record nella sua categoria grazie ai 600 Nm di coppia, all'accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi e alla velocità massima di 283 km/h. Con questi contenuti i 20,832 km della Nordschleife sono stati macinati in 7 min, 51 sec e 7 dec. Entrambe le carrozzerie nella tinta speciale Grigio Circuito. Curiosità, la Certificazione di Autenticità viene rilasciata immediatamente per queste vetture; ciò le qualifica come vetture Instant Classic.

GIULIA E GIULIETTA, OGGI

Oltre alle 2 ‘NRING’ il pubblico inglese potrà godersi un esemplare dell’Alfa Romeo Giulia Veloce Ti, in livrea Rosso Competizione. Monta un turbo a benzina da 280 CV abbinato al cambio automatico a 8 rapporti e alla trazione integrale Q4. La sigla, acronimo di ‘Turismo internazionale’ è storicamente sinonimo delle Alfa più ricche, tecnologiche e grintose. Altra Alfa del Festival è la Giulietta Veloce. Versione più sportiva della gamma Giulietta, adotta il motore 1750 Turbo Benzina da 240 CV con cambio automatico TCT. Spicca per la livrea metallizzata Blu Misano, per i paraurti sportivi con inserti rosso Alfa, e le finiture antracite lucido su maniglie, cornici fendinebbia, calotte specchi e 'V' della calandra.

DIRETTAMENTE DA ARESE

Trattandosi comunque di una rievocazione, al Festival non poteva non esserci FCA Heritage, il dipartimento dedicato alla tutela e alla promozione del patrimonio storico dei marchi italiani di FCA. Gli appassionati potranno ammirare 2 modelli del Museo Storico Alfa Romeo di Arese: la 1750 GT Am e la 1900 Sport Spider. La prima nasce nel 1970, ha 220 CV e tocca i 240 km/h di massima. Omologata per le competizioni Turismo fa riferimento alla versione realizzata per il mercato USA, da qui la denominazione: 'Am' sta per 'America'. La 1900 Sport Spider è del 1954, ha 138 CV  e raggiunge la massima di 220 km/h. Prodotta solo in 2 unità si può fregiare della firma di Bertone sulla carrozzeria.

Autore: Francesco Bagini
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy