Anche nella variante da 75 CV guidabile dai neopatentati, la Renault Clio 1.5 dCi si rivela un’ottima compagna di viaggio. Ovviamente bisogna rinunciare in parte al brio della variante da 90 CV, che abbiamo provato con carrozzeria familiare, ma il telaio e lo sterzo sono così riusciti che il piacere di guida resta elevato. Migliorabili, invece, alcune finiture degli interni.


Renault Clio, l’utilitaria che piace

I numeri, a volte, valgono più di tante parole: la Renault Clio è la più venduta tra le utilitarie a 5 porte del segmento B, dopo la monovolume 500L (che però gioca con altri avversari), la Lancia Y (decisamente più piccola nelle dimensioni) e la Fiat Punto, oggetto di numerose promozioni che ne abbattono il prezzo di listino dato che il progetto risale al 2015. Tra l’altro la Renault Clio riesce ad avere un aspetto piacevole anche nella versione Sporter con carrozzeria station wagon, cosa alquanto difficile quando parliamo di utilitarie.
Il suo punto debole è negli interni, non dei migliori nel segmento in quanto a finiture. Il design della plancia non è male e anche la strumentazione è ben riuscita, ma la console centrale è realizzata con plastiche economiche e i comandi della climatizzazione manuale hanno un aspetto povero e poco solido. Inoltre la regolazione del flusso del’aria non è immediata perché dal posto di guida diventa difficile vedere i simboli intorno alla manopola.


Va bene anche con 75 CV

D’accordo, la Clio 1.5 dCi 75 CV è la versione d’ingresso tra quelle a gasolio, pensata per i neopatentati oppure per chi vuole ottenere il massimo risparmio al momento dell’acquisto, perché i consumi dichiarati, a ben guardare, sono gli stessi della variante da 90 CV. Eppure anche con 75 Cv la Clio non arranca. Anzi, grazie alla coppia di 200 Nm già disponibili a 1.750 giri non manca la spinta necessaria per affrontare qualunque tipo di percorso senza problemi; certo quando si cerca l’allungo il 1.5 dCi ha il fato corto. Per dirla tutta potrebbe valer la pena investire quei 500 euro in più per la 90 CV (differenza riscontrabile sull’allestimento Costume National), che ripaga con una migliore brillantezza in ripresa. La differenza tra le due, prendendo come riferimento il tempo impiegato per lo scatto da 0 a 100 km/h, è di 14,3 secondi per la 75 CV e 11,6 per la 90 CV.


La migliore al volante

Ma non è cosa fondamentale puntare sulla più potente, perché quello che fa della Clio un’auto piacevole quando la strada si fa guidata è il suo telaio: l’anteriore è preciso nell’inserimento, il posteriore lo segue fedele ma con lo sterzo è possibile fargli allargare leggermente la traiettoria – non troppo o entra in funzione l’ESP non disinseribile – e le curve scorrono con un discreto ritmo e un gran divertimento per chi si trova al volante. Quello che piace più di tutto, però, è lo sterzo: comunicativo, diretto quanto basta e allo stesso tempo leggero. Meno piacevole il cambio, non molto preciso negli innesti. Insomma, non siamo sulla Clio 2.0 R.S. da 200 CV, eppure anche con questa versione a gasolio da soli 75 CV il piacere di guida resta elevato.


Perfetta per risparmiare

Il contenimento dei costi, dicevamo, potrebbe essere l’obiettivo di un potenziale cliente della Renault Clio 1.5 dCi 75 CV, e la scelta non potrebbe essere più azzeccata. Almeno per quanto riguarda i consumi, bassi anche se non si fa particolare attenzione alla pressione esercitata sul pedale destro, perché i 20 km/l sono sempre lì, a portata di mano, e per i fortunati che si spostano soprattutto in strade extraurbane con poco traffico i 25 km/l non sono un miraggio. Anche la tassa di possesso, con appena 55 kW, è tra le più basse che si possano pagare con un’auto a gasolio.


Prezzo e dotazione della Clio 1.5 dCi 75 CV

I prezzi di listino della Renault Clio 1.5 dCi partono da 15.500 euro nell’allestimento Wave che non prevede nemmeno l’aria condizionata; per averla bisogna puntare almeno sulla Live da 16.950 euro che offre anche il sistema di infotainment con display da 7”, navigatore GPS e Bluetooth, ma non i cerchi in lega, offerti in sovrapprezzo a 600 euro. C’è poi l’allestimento Costume National in listino a 17.500 euro, il più ricco per la 75 CV e l’unico in comune con la Clio 1.5 dCi 90 CV, che ne costa 18.000. Ma anche in questo caso i cerchi in lega, per molti irrinunciabili, sono un optional da 200 euro.
Qui il listino di tutte le versioni della Renault Clio.