Il 30 giugno la Peugeot 208 T16 Pikes Peak è riuscita nell’impresa – con Sébastien Loeb al volante – di scalare la leggendaria Pikes Peak in un tempo di appena 8’13’’878. Grazie al rapporto peso potenza di 1:1 (875 kg per 875 CV), la vettura progettata in appena 4 mesi  vanta prestazioni vicine a quelle di una vettura di F1. Peculiarità, insieme ad altre, che le hanno permesso di vincere due prestigiosi premi.

Per primo è arrivato il titolo di “auto da rally dell’anno” , attribuitole da Autosport, poi quello di “auto da corsa dell’anno” da Top Gear. Il direttore di Peugeot Sport, Bruno Famin, dichiara: “Ovviamente siamo molto fieri e onorati di ricevere questi due « awards ». In giugno a Pikes Peak, sapevamo che stavamo vivendo un’esperienza eccezionale. Ce ne siamo resi conto con le ricadute mediatiche e l’entusiasmo che si è creato in azienda e all’esterno. Oggi riceviamo due premi eccezionali. Siamo commossi e ci gustiamo questi momenti, che premiano il lavoro di un’equipe che mette l’anima e il cuore nel suo lavoro quotidiano“.