Il 30 giugno avrà inizio la Pikes Peak, celebre cronoscalata in salita americana che ha visto vincere per ben due volte una vettura marchiata Peugeot negli anni 1988 e nel 1989. Ed è proprio nel 1988 che il finlandese Ari Vatanen divenne celebre per lo spettacolare film “Climb dance” sulla vittoria ottenuta a bordo della sua 405 T16, del quale potete vedere qualche frammento nel video di presentazione della Peugeot 208 T16 Pikes Peak, la vettura che guiderà il nove volte Campione del Mondo Rally Sébastian Loeb.


La Peugeot 208 T16 Pikes Peak

Progettata esclusivamente per partecipare alla corsa nella classe “Unlimited” - quella che comprende i veicoli senza alcun limite di potenza -, la Peugeot 208 T16 Pikes Peak è realizzata in fibra di carbonio e presenta numerose appendici aerodinamiche tra cui il grosso alettone posteriore della 908 vincitrice della 24 ore di Le Mans e lo splitter composto da due elementi. Insomma della Peugeot 208 di serie rimane ben poco: dalle dimensioni alla posizione del motore - sul quale non sono ancora stati svelati i dati relativi a caratteristiche e potenza - tutto è stato modificato per renderla il più veloce possibile sul tracciato della Pikes Peak.
 


Una corsa spettacolare con traguardo a 4.301 metri

La Pikes Peak International Hill Climb è una corsa unica nel suo genere: il tracciato che porta alla cima della montagna chiamata Pikes Peak è stato creato nel 1916, è lungo 19,9 km e presenta un dislivello di circa 1.400 metri. Infatti si parte da un’altezza di 2.865 metri per raggiungere la cima a 4.301 metri, con notevoli problemi per quanto riguarda la rarefazione dell’ossigeno che crea disagio ai motori, che possono perdere anche il 30% della loro potenza, e ai piloti, in affanno per la mancanza di ossigeno.
Per raggiungere il traguardo, situato a 4.301 metri di altezza sopra il livello del mare, Sébastian Loeb dovrà affrontare 156 curve sull’orlo di precipizi, senza guardrail e senza vie di fuga. Il tracciato, prima in parte asfaltato ed in parte sterrato, nel 2012 è stato completamente asfaltato. E se è vero che l’aderenza su asfalto è superiore, le velocità raggiunte dai mezzi in gara sono da brivido.


Tante categorie e veicoli di ogni genere

Oltre alla categoria “Unlimited”, nella quale rientra la Peugeot 208 T16 Pikes Peak, partecipano alla gara circa una ventina di categorie di veicoli tra auto, camion, buggy, moto, side-car, quad, auto storiche e mezzi che utilizzano nuove tecnologie o carburanti speciali.
Un’altra particolarità della Pikes Peak è l’impossibilità di provare completamente il tracciato prima della gara, che può essere scoperto solo di sezione in sezione.