Proprio così, il nuovo mpv Lancia Voyager presentato nel 2011 non ha più il marchio Chrysler ma, come risulta evidente dalla calandra, il marchio Lancia. Continua infatti la collaborazione avviata da Marchionne tra la Fiat, e di conseguenza anche Lancia, con il gruppo Chrysler, e l’ultima novità nata da tale collaborazione è il Voyager.

 

Dimensioni nuovo Voyager mpv

Il nuovo mpv Lancia Voyager va a sostituire la mpv Lancia Phedra, ma lo fa in grande, in stile americano. Le dimensioni infatti sono più da auto americana che da auto europea, con spazio in abbondanza anche per i più esigenti. Le dimensioni del nuovo Lancia Voyager sono 521 cm di lunghezza, 199 di larghezza e 175 di altezza. Dimensioni più importanti di quelle di un Range Rover Sport se si esclude l’altezza da terra, e un abitacolo davvero versatile grazie al sistema “Stow’n Go” , che permette di modificare l’abitacolo a seconda delle esigenze intervenendo sui sedili senza doverli asportare dall’abitacolo.

 

Motori e consumo Lancia Voyager

I motori che equipaggiano il nuovo mpv Lancia Voyager sono due, un 2.8 turbodiesel da 163 cv e un 3.6 6V a benzina da 283 cv entrambi euro 5. Inutile dire che con il prezzo del carburante (della benzina soprattutto) e con il consumo del 3.6 benzina che ha un consumo dichiarato di 9,3 km/l, il motore 2.8 turbodiesel sarà quello più scelto. Quest’ultimo non ha una potenza elevata in relazione alla cilindrata, ma con una coppia di 360 nm garantisce al nuovo Voyager un’andatura rispettabile e un consumo non troppo elevato che si attesta, stando ai dati dichiarati, a 12,7 km/l. Con entrambe le motorizzazioni è assicurato il comfort acustico grazie ad una attenta in sonorizzazione.

 

Comfort

Il comfort è un aspetto a cui Lancia e Chrysler hanno dato la massima importanza nello sviluppo del nuovo mpv Voyager, e nulla è lasciato al caso. A cominciare dal suddetto sistema “Stow’n Go” per modificare l’abitacolo alla in sonorizzazione per diminuire i rumori esterni, dall’abbondante spazio interno che può ospitare 7 posti alla dotazione di accessori disponibile per avere il massimo. Consigliato il cambio automatico, optional col motore 2.8 turbodiesel, che aumenta ulteriormente il comfort nella guida e il sistema di intrattenimento se si viaggia spesso con bambini, con due schermi LCD, uno per la seconda fila di sedili e uno per la terza.