La Caterham e la Lotus Elise sono la massima espressione dell’auto sportiva inglese fatta di leggerezza, essenzialità e vento tra i capelli. Ma quale scegliere tra le due piccole spider inglesi, la mitica e mai invariata Caterham o la più moderna e versatile Elise?

 

Caterham Seven Supersport

La Caterham è oggi una delle auto sportive più leggere in circolazione e riprende la filosofia di costruzione e il design della Lotus Seven prodotta in Inghilterra negli anni ’70. Negli anni è rimasta praticamente sempre uguale, salvo alcuni aggiornamenti e migliorie.

La Caterham Seven Supersport è la più recente e anche la più abbordabile delle Caterham, spinta da un motore 1.6 4 cilindri Ford da 142 cv. Esteticamente è stupenda, sportiva e classica nello stesso momento, minimalista come nessuna, grezza ma non si può dire che non è affascinate. Un’auto di classe, ma senza compromessi: la dotazione è ridotta al minimo indispensabile, nel senso che la Caterham Seven Supersport non ha nemmeno il parabrezza, e seppur non obbligatorio è consigliabile indossare il casco a meno che non la si usi per passeggiare la domenica pomeriggio in coda a passo d’uomo.

I sedili sono davvero sottili e le cinture a 4 punti poco pratiche da indossare, e perfino la vernice è un optional. Il perso della Caterham Seven Supersport è di appena 520 kg, ciò fa si che l’auto non abbia inerzia, curvi a velocità ineguagliabili e raggiunga prestazioni ottime in rapporto ai 142 cv che oggi sembrano pochi: solo 4,9 secondi da 0-100, come una Porsche Carrera che di cavalli ne ha 345. La velocità massima è di 193 km/h, ma l’aerodinamica non è il suo forte e i rapporti corti uniti alla leggerezza le conferiscono una grinta notevole in accelerazione e ripresa. Le sensazioni di guida sono pure, da go-kart, è reattiva agli imput del pilota, con uno sterzo tra i più diretti in assoluto, e rigida come un’auto da corsa. Non adatta ai giorni di pioggia, almeno non più di una moto!

 

Lotus Elise Club Racer

La Lotus Elise Club Racer è l’ultima arrivata delle Elise, e inaspettatamente è la più economica sia da acquistare sia da gestire . Ma non pensate ad economica come noiosa, anzi, è fantastica ed accessibile agli appassionati della guida che non possono permettersi una supercar.

L’Elise Club Racer monta un 1.6 4 cilindri Toyota da “soli” 136 cv. Ma chi se ne intende sa già dove sta il trucco: questa Elise pesa 852 kg, pochissimi al giorno d’oggi, dove le auto sembrano “ingrassare” ogni anno di più. Per intenderci una Punto Evo pesa più di 1.000 kg con il 1.2 base, e il peso è nemico delle prestazioni e della guidabilità. Questa Elise per risparmiare peso è dotata di una batteria più piccola, non ha autoradio, chiusura centralizzata e aria condizionata. I sedili sono sottilissimi e la seduta è quasi per terra. Il comfort è a dir poco limitato, ma l’abitacolo della Club Racer è comunque accogliente e ben rifinito, quasi di lusso rispetto alla Caterham.

La sua velocità massima è di 205 km/h e accelera da 0-100 in 6,1 secondi, ha una tenuta di strada pazzesca e uno sterzo diretto e dei freni eccezionali. Una pura gioia da guidare, gli optional distraggono solamente dalla guida e non sono necessari sulla Elise, e d’estate si può scoprirla togliendo il pezzo di tetto sopra di voi rendendo l’esperienza di guida ancora più piacevole. Molto interessante il consumo della Lotus Elise Club Racer: 20,4 km/l dichiarati dalla casa. Non assettatevi questo risultato guidando con il piede pesante, anche perché per tenere un andatura veloce il piccolo 1.6 Toyota deve essere tenuto su di giri, ma il rapporto prestazioni/consumi e tra i migliori che si possano trovare in giro.

 

Caterham e Lotus Elise prezzo

Senza aver la pretesa di essere auto dal prezzo basso, si può dire che sia la Caterham sia l’Elise hanno un rapporto prezzo divertimento eccezionale. Bisogna rinunciare a qualcosa in termini di versatilità e comfort rispetto alle altre sportive, ma se il piacere di guida è la priorità difficilmente le due piccole sportive inglesi potranno deludervi. La Caterham è venduta ad un prezzo di circa 26.000 euro già montata ( perché volendo si può ordinarla e montarsela da sé risparmiando circa 3.500 euro!) e, mettiamola così, non è più scomoda di una moto, ma tranne in rare eccezioni non può essere l’unica auto, anche solo per il fatto che se piove ci si bagna, non ci sta la spesa e andare in giro con il casco non è sempre il massimo della vita. L’Elise Club Racer ha un prezzo di 36.900 euro, quindi sensibilmente più alto della Caterham, ma è anche vero che è sfruttabile tutto l’anno, che ci sia freddo o pioggia e in ogni caso si viaggia senza casco. Forse l’esperienza di guida non è altrettanto pura ed esaltante come sulla Caterham, ma si tratta comunque di un auto fantastica.