Volkswagen Polo 1.0 TGI: è ancora conveniente il metano?

06-Giu-2022  
  • Volkswagen Polo 1.0 TGI
  • Volkswagen Polo 1.0 TGI posteriore
  • Volkswagen Polo 1.0 TGI interni
  • Volkswagen Polo 1.0 TGI immagine
  • Volkswagen Polo 1.0 TGI foto
  • Volkswagen Polo 1.0 TGI bagagliaio
  • Volkswagen Polo 1.0 TGI bocchettone metano
  • Volkswagen Polo 1.0 TGI foto posteriore

La Volkswagen Polo è un’utilitaria sul mercato dal 1975. Ricalca per stile la Golf, e la sesta generazione ha molto in comune con lei, a cominciare dallo stile.

La versione a metano è di tipo monovalente: il serbatoio della benzina è ridotto a circa 9 litri.

COME SI PRESENTA

Il pianale MQB A0 della Volkswagen Polo è lo stesso della cugine Seat Ibiza e Skoda Fabia, ma anche di Volkswagen T-Cross, Seat Arona, e Skoda Scala e Kamiq. Lo stile, invece, è un classico di Volkswagen, pulito e senza guizzi, proprio come quello della sorella maggiore Golf.

Nella plancia dominano lo schermo della strumentazione digitale da 8 oppure 10,3 pollici e quello del sistema multimediale da 8 a 9,2 pollici, dalla buona grafica e compatibile con Apple CarPlay e Android Auto.

Le finiture non sono affatto male nel suo segmento, ma non ci si può aspettare esclusivamente materiali di qualità.

L’abitacolo è spazioso, e lo è anche il bagagliaio di 351 litri, che però sulla Polo TGI si riduce a 251 litri per fare spazio alle bombole del metano dalla capienza di 12 kg posizionate sotto il pianale.

La scelta di motori prevede un 1.0 3 cilindri aspirato da 80 Cv oppure turbo da 95 e 110 Cv, a cui si aggiunge - come da tradizione - la versione a metano basata sul 3 cilindri turbo intermedio, che sviluppa 90 Cv di potenza.

COME VA

Il periodo storico non è dei migliori per le auto a metano, ma in alcuni distributori si trovano prezzi al di sotto dei due euro al chilogrammo, che rendono conveniente spostarsi a gas naturale in quanto un chilo di metano ha una resa ben superiore a un litro di benzina.

La Polo 1.0 TGI ha un consumo dichiarato di 3,2 kg per 100 chilometri, e con un pieno di 12 kg si percorrono  350 km. Al contrario delle concorrenti a GPL, il serbatoio dedicato alla benzina della Polo TGI è minuscolo proprio perché si tratta di un’auto monovalente.

Il vantaggio? Le agevolazioni sulla tassa di possesso, che in molte regioni significa esenzione totale del bollo.

Il consumo reale, tra città e autostrada, è di circa 26 km/kg, che porta l’autonomia a 312 km a cui si aggiungono altri 180 km a benzina.  

La Volkswagen Polo è un’auto solida e molto confortevole. Forse non è divertente come una Ford Fiesta, ma è più composta, e dà la sensazione di essere a bordo di un’auto superiore a un’utilitaria, e questo è un gran complimento.

Il piccolo 1.0 3 cilindri turbo da 90 Cv e 160 Nm è silenzioso se non gli si tira il collo. Inoltre è brillante e soddisfacente in ogni situazione, anche in autostrada, grazie ai rapporti lunghi; le sospensioni sono in perfetto equilibrio tra la capacità di assorbire le imperfezioni del manto stradale e ridurre il rollio in curva.

Le prestazioni? Raggiunge i 183 km/h e impiega 12,3 secondi per l’accelerazione “0-100”.

IL PREZZO DELLA POLO A METANO

In listino ci sono tre allestimenti con prezzi da 21 mila euro fino a oltre 24 mila  nella ricca versione Style.

A CHI SI RIVOLGE

Chi cerca il risparmio può ancora contare sul metano, a patto di potersi rifornire da un distributore con prezzi non superiori ai 2,5 euro al kg. Da valutare anche l’agevolazione sul bollo, diversa in base alla regione di appartenenza.

LE CONCORRENTI

La Volkswagen Polo 1.0 TGI è l’unica utilitaria a metano sul mercato. Le alternative a GPL sono la Ford Fiesta, la Hyundai i20, la Kia Rio, la Nissan Micra, e la Renault Clio.

PUNTI DI FORZA

  • Abitacolo spazioso
  • Comfort di marcia
  • Motore piacevole

PUNTI DI DEBOLEZZA

  • Bagagliaio ridotto a causa delle bombole
  • Serbatoio della benzina piccolo penalizzante in certi casi
Autore: Michele Neri
Opel Mokka-e