Opel Mokka-e, il test drive della versione elettrica

17-Mar-2021  

L’Opel Mokka-e è la B-SUV elettrica che rappresenta, in termini di tecnologia e design, il futuro del brand tedesco ormai parte del gruppo PSA. Una proposta che va ad ampliare l’offerta di SUV elettriche sul mercato e che, forte degli incentivi statali, si rivela una possibile soluzione per gli spostamenti urbani.

LA OPEL MOKKA-E IN BREVE

Stile, interni, esterni, spazio, bagagliaio: tutti argomenti già affrontati nel primo contatto con la Mokka 1.2 turbo da 130 Cv. Il bagagliaio della Mokka-e, però, perde 45 litri di capienza per lasciare spazio alle batteria, passando da 350 a 305 litri.

Il motore elettrico da 136 Cv e 260 Nm è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 50 kWh che assicura, in base al ciclo misto WLTP, un’autonomia di 322 km. La ricarica con caricabatterie da 7,4 kW (di serie) richiede un tempo di 7 ore e mezza, mentre con il caricabatterie da 11 kW (optional a 1.000 euro) bastano 5 ore e 15 minuti. È anche possibile collegarla a una colonnina da 100 kW e recuperare in appena mezz’ora l’80% della carica.

TEST DRIVE: LE IMPRESSIONI SULLA MOKKA ELETTRICA

La Mokka-e è molto bella da guidare. Innanzitutto per le sue caratteristiche intrinseche di auto elettrica: la coppia massima c’è tutta subito, e la spinta è vigorosa e senza soluzione di continuità, non essendoci di mezzo il cambio. A questo si aggiunge una buona dinamica su strada: poco rollio, buona percorrenza in curva, e sterzo preciso e dal carico giusto.

Insomma, il piacere di guida è più alto anche rispetto alle versioni a benzina, soprattutto in città e sulle strade extraurbane, dove la quasi assenza di rumore e il motore scattante si fanno subito apprezzare.

Oltre alla modalità “D”, in cui l’auto veleggia al rilascio dell’acceleratore, è possibile selezionare quella “B”, dove la frenata rigenerativa si fa più intensa: si recupera più energia utile per l’autonomia e ci si può quasi dimenticare del pedale del freno.

VERDETTO

La Opel Mokka-e è una delle piccole SUV elettriche più interessanti sul mercato, soprattutto per il suo stile pulito e muscoloso, dalla forte personalità. In termini di autonomia c’è chi fa meglio (Hyundai Kona e Kia Niro con batteria da 64 kWh), ma anche chi fa peggio (Mazda CX-30 con batteria da 35,5 kWh, e le stesse Kona e Niro con batteria da 39 kWh).

IL PREZZO DELLA MOKKA-E

In base all’allestimento, la Mokka-e costa da 35.200 a 40.250 euro. Non mancano gli incentivi statali, attualmente di 8.000 euro, a cui si aggiunge la promozione della Casa di altri 3.000 euro. Bella la GS Line con elementi dal tono sportivo.

Autore: Michele Neri
Alfa Romeo Giulia vs Stelvio