Jeep Renegade 4xe: la piccola Jeep ibrida 4X4

29-Lug-2020  

La Jeep Renegade oggi è anche 4xe, ovvero ibrida plug-in che si ricarica “alla spina”. La nuova nomenclatura debutta proprio con la B SUV made in Melfi e con la sorella Maggiore Jeep Compass 4xe, entrambe dotate della stessa, anzi, stesse motorizzazioni ibride plug-in hybrid che vantano un sofisticato sistema di trazione integrale e un’autonomia di 50 km/h in full electric.

Potenti e pulite

Il cuore del progetto risiede proprio nel motore e nella trazione: il quattro cilindri 1,3 turbo da 130 Cv o 180 Cv viene affiancato ad due motori elettrici, uno piccolo anteriore e uno posteriore più grande da 60 Cv; quest’ultimo genera 60 Cv di potenza, 250 Nm di coppia e mobilita l’asse posteriore consentendo così la trazione integrale, senza alcun albero di trasmissione. La potenza totale del propulsore così è di 190 Cv che diventano 240 Cv nelle versioni S e Trailhawk. La più potente scatta da 0-100 km/h in 7,1 secondi e tocca i 200 km/h di velocità massima.

Volendo, però, grazie alla capacità della batteria di 11,4 kw e 400 Volt, la Jeep Renegade 4xe può essere guidata per 50 km come un’auto completamente elettrica, fino ad una velocità massima di 130 km/h.

Le tre modalità di guida trasformano quello che il lavoro del propulsore: in modalità “hybrid” il cervello elettronico lavora al meglio per gestire sia la parte elettrica che quella a combustione, garantendo un utilizzo “equilibrato”; in modalità “EV” forza l’ultimo del motore elettrico senza far intervenire quello termico (a patto che non si acceleri a tavoletta).

La modalità “e-save”, infine, viene privilegiato l’utilizzo del motore termico in modo da immagazzinare più energia elettrica possibile (il motore elettrico anteriore insieme a quello a benzina funge anche da generatore) in modo da slavata per un tragitto cittadino. Naturalmente la carica della batteria può essere recuperata anche frenando, tramite l’e-cast (rilasciando l’acceleratore l’auto veleggia e recupera energia), oppure con la presa di corrente.  I tempi di ricarica variano dalle 2 ore (con ricarica veloce da 7 kw) alle 3,5 ore con la ricarica da 3 kw: la garanzia delle batterie è di 8 anni mentre quella dell'auto è di 5 anni.

Il nostro test

La Jeep renegade 4xe è pensata prevalentemente per utilizzo cittadino, dove si può sfruttare al meglio il motore elettrico e percorrere pochi km a emissioni zero. I consumi dichiarati dalla Casa sono di 2,1 l/100 km, ma se si sfruttano tutti i 50 km di autonomia dell’elettrico, che nella vita reale sono anche qualcuno in meno. Come per tutte le plug-in, a batteria scarica, i consumi s’impennano inevitabilmente, complici anche i 200 kg in più della batteria da portare appresso e il potente quattro cilindri turbo. Insomma, per chi compie frequentemente lunghi tragitti la plug-in risulta poco indicata.

Lo sterzo leggero e il cambio automatico dolce e fluido la rendono rilassante in città, soprattutto quando il motore termico è spento e si viaggia in elettrico. In questo casa la spinta è dei 60 è comunque sufficiente, anche perché i Nm di coppia sono ben 250. Oltre ai settaggi hybrid, EV e e-save, ci sono anche delle modalità di guida, tra cui “auto” (quella standard), “Sport” (che vi fornisce il massimo della spinta), e le abbastanza esplicative “snow”, “sand/mud” e “rock”. Si possono anche attivare le ridotte e bloccare il 4X4.

La Renegade 4xe, però, ci ha stupito (insospettabilmente) anche nel misto che circonda il circuito di Balocco. In modalità “sport” la spinta del motore è davvero corposa, immediata e all’altezza della cavalleria dichiarata. L’aiuto dei 60 Cv elettrici si sentono subito e tutti, mentre il quattro cilindri allunga discretamente.

Certo, non ha un piglio e non vuole essere sportiva, ma di certo non è un’auto addormentata. Anzi, con delle gomme più perforamenti il telaio della Renegade potrebbe davvero brillare.
 

Off Road con la Compass

Abbiamo voluto provare anche la Jeep Compass 4Xe (sempre da 240 Cv) sul circuito off-road di Balocco. La SUV compatta di Jeep si è aggiornata ed è diventata ancora più europea (lo sterzo e le sospensioni sono stati aggiustati per i nostri gusti), mentre il modo in cui affronta fango, boccioni e pendenze ci ricorda subito che le Jeep ci sanno fare; tutte, anche le ibride. Il sistema di trazione integrale 4xe pare offrire prestazioni addirittura migliori del precedente sistema 4x4. La velocità di risposta delle ruote posteriori è istantanea, mentre il differenziale integrato nel motore posteriore) lavora con maggiore libertà e precisione.

Quanto costa

La nuova Jeep Renegade 4xe è disponibile negli allestimenti Limited, Business Plus, S e Trailhawk, tutti con con la trazione integrale (eAWD) e il cambio automatico a sei rapporti di serie. La fascia di prezzo della della ibrida plug-in in Italia va dai 38.500 euro e arriva fino a 41.500 euro.

Autore: Francesco Neri
Fiat Tipo Cross