Etichette carburanti: tutte le nuove sigle

07-Nov-2018  
  • Distributore benzina

Le nuove etichette dei carburanti adottate dall'Unione Europea sono state introdotte in Italia il 12 ottobre 2018.

Qui troverete tutto quello che c'è da sapere sulle nuove sigle usate per benzina, gasolio, GPL e metano.

Perché sono state create le nuove etichette dei carburanti?

L'Unione Europea ha adottato le nuove specifiche sulle etichette dei carburanti per consentire agli automobilisti di scegliere in maniera corretta il carburante adatto al proprio veicolo.

Dove si trovano le etichette dei carburanti?

Le etichette dei carburanti si trovano sui veicoli di nuova produzione nell'immediata prossimità del tappo/sportello del serbatoio di carburante e sul manuale di uso e manutenzione del veicolo (nel caso di veicoli più nuovi possono anche essere presenti nel manuale elettronico disponibile nel sistema di infotainment), in ogni stazione di servizio sia sul distributore di carburante sia sulla pistola della pompa per l'erogazione del carburante e nelle concessionarie.

Quali veicoli di nuova produzione devono adottare obbligatoriamente le etichette dei carburanti?

Ciclomotori, motocicli, tricicli, quadricicli, autovetture, veicoli commerciali leggeri, veicoli commerciali pesanti e autobus immessi sul mercato o immatricolati a partire dal 12 ottobre 2018.

Che aspetto hanno le etichette dei carburanti?

Le etichette dei carburanti possono essere di forma circolare per la benzina, quadrata per il gasolio e a forma di rombo per i carburanti gassosi.

Le etichette della benzina (circolari) sono composte da una sigla formata dalla lettera E seguita da una o due cifre relative alla percentuale di componenti bio presenti (E5, E10, E85, etc...).

Le etichette del gasolio (quadrate) possono essere composte da una sigla formata dalla lettera B seguita da una o due cifre relative alla percentuale di componenti biodiesel presenti (B7, B10, etc...) o dalla sigla XTL (che indica il gasolio sintetico non derivato dalla raffinazione del greggio).

Le etichette dei carburanti gassosi - a forma di rombo - possono avere la sigla H2 (per l'idrogeno), CNG (gas naturale compresso), LPG (GPL) e LNG (gas naturale liquefatto).

In quali Stati si trovano le etichette dei carburanti?

Le etichette dei carburanti si trovano nell'Unione Europea e in altri sette Paesi: Islanda, Liechtenstein, Macedonia, Norvegia, Serbia, Svizzera e Turchia.

Autore: Marco Coletto


Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy