Volvo XC40, ecco il 3 cilindri

21-Feb-2018  

E' pronto il nuovo motore Drive-E a tre cilindri di Volvo Cars per la Suv XC40. Così Volvo entra con ancor più forza nel segmento dei Suv compatti di lusso. Una tappa storica per il costruttore svedese, acquisito dai cinesi nel 2010: Si tratta infatti del primo 3 cilindri in 91 anni di storia.
 

IL PRIMO 3 CILINDRI

Benzina, a iniezione diretta da 1.5 litri, il nuovo propulsore è scandito da una trasmissione a sei velocità. Nel 2019 arriverà anche la possibilità del cambio a otto marce. L’unità verrà prodotta sulle stesse linee su cui nascono i quattro cilindri diesel e benzina, assicura Volvo Cars: “Questo motore dalla struttura compatta ci garantisce la flessibilità di cui abbiamo bisogno per poter offrire ulteriori varianti di motorizzazione agli acquirenti della XC40”, ha affermato Alexander Petrofski, Senior Director del Cluster 40 di Volvo Cars. La XC40 sarà disponibile comunque anche con le motorizzazioni diesel D3 da 150 CV e T4 benzina da 190 CV. Ma il vantaggio del nuovo tre cilindri è che potremo vederlo a bordo delle vetture ibride plug-in Twin Engine. Invece per una Suv compatta totalmente elettrica o ibrida dovremo aspettare ancora un po’.
 

ALLESTIMENTI E ACCESSORI

Notevole la varietà degli allestimenti. La serie Inscription include: cerchi di diverse dimensioni, 18”, 19” o 20”, piastre paracolpi esclusive, griglia a nido d’ape e finestrini cromati e tinte della carrozzeria dedicate. Internamente questo tipo di allestimento prevede: un pomello del cambio in cristallo dal design innovativo e suggestivi dettagli in legno, introdotti per la prima volta da Volvo su XC60. Anche tra gli accessori XC40 offre diverse opzioni: per esempio, cerchi in lega neri taglio diamante da 21” e il nuovo kit di personalizzazione che include piastre paracolpi in acciaio inox spazzolato e terminali di scarico doppi integrati: “Vogliamo dare ai nostri clienti la possibilità di esprimere la propria personalità come desiderano e perciò desideriamo offrire loro più scelta, sia in termini di prestazioni che di stile”, ha concluso Alexander Petrofski.

Autore: Francesco Bagini
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy