Volkswagen: l'anno della mobilità elettrica sulle strade

14-Gen-2020  

Il 2020 sarà l’anno della concretizzazione della strategia elettrica della Volkswagen. Quest’anno infatti arriverà sulle strade europee la nuovissima ID.3, la cui produzione è iniziata lo scorso novembre presso lo stabilimento di Zwickau. I primi esemplari verranno infatti consegnati in estate.

UN MILIONE DI VETTURE ELETTRICHE ENTRO LA FINE DEL 2023

La gamma ID. della Casa di Wolfsburg nel 2020 verrà lanciata sul mercato. Il Gruppo Volkswagen ha investito 33 miliardi nella mobilità elettrica, di cui 11 miliardi per la marca Volkswagen. L’obiettivo è quello di diventare leader mondiale in questo tipo di alimentazione. Entro la fine del 2023 i tedeschi puntano al milione di vetture elettriche: un traguardo realisticamente raggiungibile con 2 anni d’anticipo rispetto alle linee strategiche precedenti. Nel 2025 le auto elettriche prodotte dalla Casa saranno invece 1,5 milioni.

“LA NOSTRA STRATEGIA ELETTRICA SARÀ VISIBILE SULLE STRADE”

Così Thomas Ulbrich, Membro del Consiglio d’Amministrazione della marca Volkswagen Responsabile per la Mobilità Elettrica: “Il 2020 sarà un anno fondamentale nella trasformazione della Volkswagen. Con il lancio della ID.3 e degli altri modelli della gamma ID., la nostra strategia elettrica diventerà visibile sulle strade. Il nostro nuovo piano che prevede 1,5 milioni di auto elettriche nel 2025 mostra che tanti vogliono una mobilità individuale ecocompatibile. Noi la stiamo rendendo sostenibile per milioni di persone”.

ID.3 A MENO DI 30.000 EURO

La nuova ID.3, la prima 100% elettrica di serie della Casa, è stata presentata all’ultimo Salone Internazionale di Francoforte. Si basa sulla piattaforma modulare elettrica MEB Volkswagen e ha un’autonomia fino a 550 km nel ciclo WLTP. La versione d’accesso costerà meno di 30.000 euro. Finora, oltre 37.000 persone hanno versato una quota per poter essere tra i primi a ordinare questa vettura. Dopo la ID.3 arriveranno altri modelli ID., come la Suv elettrica ID.CROZZ.

UN’IMPEGNO A 360 GRADI PER LO SVILUPPO DELL’AUTO ELETTRICA

Per affrontare al meglio questa transizione energetica, Volkswagen sta procedendo allo sviluppo dell’infrastruttura di ricarica insieme alla consociata Elli. Con le concessionarie del marchio sta installando una propria rete di ricarica. Si prevede che entro il 2025 saranno operative 36.000 stazioni. La piattaforma modulare elettrica MEB verrà inoltre condivisa con altri costruttori. Ford sarà uno di questi. Infine Volkswagen si impegnerà in prima linea nello sviluppo delle celle batteria, con il nuovo polo di Salzgitter. Per questo motivo è stata siglata una joint venture con il costruttore di batterie Northvolt.

Autore: Francesco Bagini

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy