Seat, 5 consigli su come caricare il bagagliaio

03-Ago-2018  

È alle porte il primo fine settimana di agosto. Migliaia di Italiani si metteranno in marcia verso le località di villeggiatura. Mare o montagna, lago o città, un’azione accomunerà tutti: fare e caricare le valigie nel bagagliaio. Seat dà 5 consigli, quanto mai opportuni, per svolgere questo compito senza perdere la pazienza e senza dimenticare nulla.

'LESS IS MORE'

La Casa di Barcellona ha preparato un breve manuale. Protagonista è la Seat Arona, o meglio, il suo bagagliaio. Marie Kondo, scrittrice giapponese di libri di economia domestica, insieme agli ingegneri di Seat ci aiutano a partire senza stress cercando di non dimenticare nulla e viaggiando nel modo più sicuro. Innanzitutto la prima regola che un buon automobilista dovrebbe rispettare è porsi questa domanda: di cosa ho veramente bisogno? Fare una bella lista e immaginare cosa realmente ci possa servire per trascorrere la vacanza ideale è fondamentale.

LE CATEGORIE

Una volta raccolte le idee e messe su carta, possiamo passare alla raccolta e divisione degli oggetti da cui non intendiamo separarci. È necessario suddividerli in categorie. Ad esempio raggruppiamo in modo distinto i vestiti, gli accessori, i giocattoli dei bambini o il kit del pronto soccorso.

GIOCHIAMO A TETRIS

A questo punto iniziamo ad arrotolare e piegare i vari oggetti. In questo modo si ottimizzeranno gli spazi. Non importa se si tratta di cose piccole: ogni spazio occupato al meglio è uno spazio guadagnato. È un po’ la logica del Tetris. Per esempio alcuni vestiti è possibile infilarli nei buchi che si formano tra una scarpa e l'altra. In questo modo si andrà a comporre una visuale ordinata e armonica, quasi geometrica, dei nostri oggetti all’interno delle valigie.

PENSARE COME UN INGEGNERE

La stessa operazione deve essere fatta con i bagagli all’interno dell’auto. Gli ingegneri quando progettano un vano di carico pensano a tutti i modi per sfruttarlo al meglio. Angoli e fessure possono essere decisivi in questo passaggio. L’importante è evitare che gli oggetti possano uscire dai propri vani e muoversi all’interno degli spazi dove stanno i passeggeri o lungo i sedili.

last but not least

La gerarchia da seguire quando si carica un bagagliaio è quella di mettere per primi, in basso, gli oggetti più pesanti. Quando è possibile farlo, come sulla Arona, abbassiamo del tutto il piano di carico regolabile, in modo tale da avere la configurazione più generosa. Attenzione: quegli oggetti che in caso di emergenza o durante il viaggio ci possono servire è bene posizionarli in modo tale da recuperarli in modo semplice e veloce. È fondamentale per la sicurezza dei passeggeri quest’ultimo consiglio. Se infatti viaggiamo a una velocità di 100 Km/h e il conducente frena improvvisamente, un pacco da 30 Kg viene catapultato in avanti con una forza pari a 90 Kg. Javier Delgado, Seat Passive Safety engineer, e Jordi Mora, Seat engineer, consigliano vivamente di seguire queste dritte. Il video, con protagonista Marie Kondo, chiarisce ancor meglio come comportarsi. Arrivati a questo punto: buon viaggio e buone vacanze!

Autore: Francesco Bagini
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy