Rally Italia Talent, la Suzuki Swift per i diversamente abili

19-Feb-2020  

Lo scorso fine settimana all’Autodromo del Levante di Bari si è tenuta una delle 9 selezioni interregionali del Rally Italia Talent. Il progetto, organizzato da ACI Sport, vede Suzuki come Auto Ufficiale con la Suzuki Swift Sport. Il contest è aperto anche ai diversamente abili grazie alla presenza di un’auto speciale.

I DIVERSAMENTE ABILI POSSONO AVVICINARSI AL MOTORSPORT

Il Rally Italia Talent è nato nel 2014 e da allora permette a tutti gli appassionati di partecipare gratuitamente a un vero rally, come piloti o navigatori. Suzuki ha deciso di offrire questa opportunità anche a persone disabili. Tra le vetture a disposizione delle selezioni c’è infatti anche una Swift dotata di cambio automatico a 6 rapporti, equipaggiata dagli specialisti di Handytech. A rendere possibile questa nobile azione hanno contribuito anche il Gruppo Hap e l’imprenditore Massimiliano Gambel, i quali hanno allestito un simulatore con doppi comandi per allenarsi prima ancora di salire a bordo.

COMANDI PER CHI È COLPITO DA PARAPLEGIA AGLI ARTI INFERIORI

La Suzuki Swift approntata da Handytech ha una livrea rossa, con grafiche nere e bianche. Sul volante c’è un acceleratore a cerchietto, mentre per azionare il freno è stata adottata una leva sistemata in verticale, vicino a quella del cambio. La trasmissione è gestita da una centralina elettronica, che comanda l’inserimento automatico delle marce. Il pilota può comunque selezionare i rapporti in modo sequenziale, tramite le palette al volante.

IN PALIO LA PARTECIPAZIONE GRATUITA A UN VERO RALLY

Durante la prima selezione nella quale era presente la Swift allestita dalla Handytech, si sono alternati con successo al volante alcuni piloti affetti da paraplegia e altri colpiti dalla malattia di Parkinson. Ora la vettura speciale entrerà in pianta stabile tra le vetture dell’ACI Rally Italia Talent 2020. Il contest gode del patrocinio della FIA - Action for Road Safety e il suo motto è rappresentato dall’hashtag #rallypertutti. Il suo essere inclusivo è quindi impresso nel DNA, infatti per poter accedere alle selezioni basta avere almeno 16 anni.

Autore: Francesco Bagini

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy