Bentley, la nuova Continental GT tra Milano e Monza

20-Apr-2018  

Nella luminosa sede di Bentley Milano il padrone di casa, Ado Fassina, ha svelato la nuova Bentley Continental GT ‘stradale’. L’anteprima nazionale cade al momento giusto: Milano in questi giorni è animata dallo stile e dal lusso del Salone del Mobile e del Fuorisalone, aspetti propri anche delle auto del marchio inglese. E appena fuori il capoluogo lombardo c’è il Tempio della Velocità, dove questo weekend il team Bentley M-Sport sarà in pista per il Blancpain GT3.

UN LUXURY BRAND INGLESE A MILANO

Come se la passa il marchio di auto di lusso più ambito al mondo nella patria di Maserati e Lamborghini? "Negli ultimi 2 anni le nostre vendite sono andate in crescendo: 20 unità nel 2016, 34 nel 2017 e si dovrebbero toccare le 50 quest’anno", ha spiegato in avvio di presentazione Ado Fassina (Bentley Milano è parte del Gruppo Fassina). I modelli di riferimento Bentley restano la Continental GT e la Suv Bentyaga. "La Casa sta ripagando la mia fiducia proponendo una serie di modelli che ci hanno permesso di incrementare le vendite. Questi segnali positivi mi hanno convinto ad investire in nuovi punti vendita. Entro la fine del 2018 è, infatti, prevista l’apertura di due nuovi Showroom Bentley. Uno a Firenze e l’altro a Padova”, ha anticipato il Dealer Principal.

LA PROVA MONZESE

Alla vigilia della gara del Blancpain di Monza, lo showroom ha ospitato il Team Bentley M-Sport. Domenica la squadra schiererà in Griglia 2 nuove Continental GT3. 3 ore di gara, dalle 15 alle 18, per la prova Endurcance  con al volante 2 equipaggi ufficiali: Guy Smith, Steven Kane, Jules Gounon con la vettura numero 7 e Andy Soucek, Maxime Soulet, Vincent Abril sulla numero 8. Il monegasco Abril, classe 1995, il belga Soulet, classe 1983, e il francese Gounon, classe 1994, hanno partecipato all’evento, dimostrandosi pronti a difendere il titolo Endurance per squadre conquistato lo scorso anno.

BENTLEY CONTINENTAL GT

Insieme al team e al primo esemplare, con telaio 01, della GT3 utilizzata per i primi test, in vetrina da Fassina ha fatto bella mostra di sé la 3^ Bentley Continental GT. Più leggera (80 Kg) della precedente, monta, in posizione arretrata per una migliore distribuzione pesi, un motore W12 TSI biturbo 6 litri, abbinato a un cambio a 8 rapporti con doppia frizione. Sono 635 i CV sprigionati, per un’accelerazione 0/100 Km/h da 3,7 secondi e massima velocità di 333 Km/h. Oltre alla potenza, non è secondaria la riduzione delle emissioni con la modalità coasting, la quale disinserisce il motore non solo allo stop, ma anche in fase di decelerazione. Le performance della nuova Continental sono state messe alla prova in giro per il mondo, dal ‘forno’ della Death Valley a 50° di temperatura sino ai laghi ghiacciati svedesi.

LUSSO SU MISURA

Novità di forte impatto è il Bentley Rotating Display: quando si preme il pulsante dell’accensione la radica al centro del cruscotto scivola in avanti e ruota per svelare lo schermo touch da 12,3’’. Per ogni Bentley Continental GT sono stati usati oltre 10 metri quadrati di legname, 9 sono state le ore necessarie per creare e inserire gli inserti in legno. La carrozzeria, disponibile con oltre 70 tinte, è stata trattata con una tecnologia di precisione che ha previsto una lavorazione dell’alluminio riscaldato a 500°. Ciò ha permesso ai designer inglesi di avventurarsi in linee più scolpite e profonde. Sulla 3^ generazione il cofano è ancora più esteso mentre il frontale è più basso. Al posteriore spiccano i gruppi ottici ellittici armonizzati alla forma dei doppi scarichi. Imponenti le dimensione dei cerchi da 21’' o da 22''.

Autore: Francesco Bagini
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy