Peugeot 9X8 Hypercar, il rientro al FIA WEC e alla 24h di Le Mans

16-Lug-2021  

L’abbiamo vista in anteprima mondiale all’Autodromo di Monza, l’auto con cui la Casa del leone tornerà nel campionato endurance a partire dal 2022. Si chiama Peugeot 9X8 Hypercar, ed è stata svelata poche ore prima dell’avvio della 6 Ore di Monza, tappa italiana del campionato FIA World Endurance Championship.

Il suo design, sexy e affascinante, mostra l’identità del marchio, a partire dal nuovo logo.

L’estrema fluidità della silhouette e l’assenza di un’ala posteriore, per la prima volta dopo oltre mezzo secolo, sono il manifesto di una personalità che vuole stupire anche visivamente. No, non c’è l’alettone, eppure è stupenda, e sprizza sportività da ogni millimetro quadrato della carrozzeria.

I gruppi anteriori e posteriori ottici attirano l’attenzione con i tre artigli luminosi, mentre il nuovo logo con la testa del Leone stupisce in quanto retroilluminato sul frontale e sulle fiancate della vettura.

Ma soprattutto la Peugeot 9X8 porta in pista il concetto di efficienza per le competizioni sportive. Prestazioni green, che emergono grazie alla combinazione di ingegneria da parte di Peugeot Sport e design con il Centro Stile, portate a livello di eccellenza nelle competizioni così come nelle vetture di serie.

Il powertrain della Peugeot 9X8 prevede l’abbinamento di un motore benzina 2.6 V6 turbo da 680 CV per il retrotreno, e un motore elettrico da 272 CV per l’avantreno con batteria di trazione ad alta densità da 900 Volt: la trazione, dunque, è integrale. A proposito, il regolamento consente di ripartire la trazione tra asse anteriore e asse posteriore a piacere.

E la capacità della batteria? Il Gruppo Stellantis non ha voluto rilasciare informazioni al riguardo, tenendoselo come segreto competitivo.

Autore: Michele Neri
Alfa Romeo Giulia vs Stelvio