Opel Corsa-e, di serie con preriscaldamento e preclima

27-Feb-2020  

La nuova Opel Corsa elettrica è dotata di serie del riscaldamento e della climatizzazione a vettura ferma. Attraverso l’app ‘myOpel’ si può avere a bordo la temperatura desiderata prima ancora di iniziare il viaggio. La Corsa-e, già ordinabile, arriverà nelle concessionarie in primavera.

DEFINIRE LA TEMPERATURA DELL’ABITACOLO CON L’APP ‘MYOPEL’

La Opel Corsa-e ha la possibilità di precondizionamento dell’abitacolo. Addio ghiaccio sul parabrezza in inverno o interni roventi in estate: il riscaldamento e la climatizzazione a vettura ferma sono sempre di serie. La funzione di raffrescamento anticipato è però un’esclusiva delle Corsa elettrica, perché nelle automobili con motore a combustione interna non è un comfort previsto.

DEMOCRATIZZARE LA TECNOLOGIA

Dal 1982 la Corsa è simbolo di democratizzazione della tecnologia e del comfort. Ma come funziona il riscaldamento e la climatizzazione a vettura ferma? Gli utenti selezionano l’auto attraverso l’app ‘myOpel’ o accendono il precondizionamento direttamente dal posto guida. Oppure possono programmare il precondizionamento attraverso lo schermo touch. L’abitacolo raggiunge la temperatura desiderata in pochi minuti, facendo anche sciogliere il ghiaccio dai finestrini in inverno.

IL LIVELLO DELLA CARICA E L’AUTONOMIA RESTANO DISPONIBILI

Un altro vantaggio della preclimatizzazione consiste nel fatto che se si imposta la temperatura mentre la vettura è collegata a una wallbox, a un caricatore rapido o a una presa domestica, l’energia necessaria proviene dalla rete esterna. La batteria può così conservare tutta la sua carica per garantire la massima autonomia durante il viaggio. La nuova Corsa-e ha un’autonomia di 330 km. La batteria da 50 kWh può essere ricaricata fino all’80% in soli 30 minuti. Nonostante l’ingombro della batteria, sulla Corsa-e si può viaggiare in 5.

UN DESIGN PIÙ ACCATTIVANTE

La 6^ generazione della Corsa, elettrica o con motorizzazioni tradizionali, ha un design più grintoso rispetto al passato. L’altezza è infatti diminuita per via del tetto in stile coupé. Anche il posto guida è più basso con uno spostamento del baricentro a vantaggio della maneggevolezza e della sportività, e quindi del piacere di guida.

Autore: Francesco Bagini
Alfa Romeo Giulia vs Stelvio