Quarantadue anni di onorata carriera, quattordici milioni di modelli venduti in tutto il mondo, auto dell’anno nel 2010 e stabilmente nella top 10 ten modelli più venduti d’Italia.

Un curriculum vitae di prestigio per la Volkswagen Polo, la segmento B della casa di Wolfsburg che si rinnova, giunge alla sesta generazione e per presentarsi al mondo sceglie la cornice di Berlino, una città che rievoca dolci ricordi al popolo italiano.

Frank Welsch, Membro del Cda Volkswagen e responsabile dello sviluppo, annuncia in conferenza stampa i quattro pilastri su cui si fonda la nuova Volkswagen Polo: design, infotainment, sistemi di assistenza alla guida e motori efficienti. Andiamo a scoprirli nel dettaglio.


DESIGN E DIMENSIONI DELLA NUOVA VOLKSWAGEN POLO 2018

Pulizia delle linee, proporzioni equilibrate, design sportivo, espressivo e dinamico con un taglio fortemente maschile per essere al passo coi tempi, sia visivamente che tecnologicamente.  Questi sono i capisaldi che hanno guidato Klaus Bischoff, Direttore del Design del Gruppo, e il suo team alla progettazione della nuova Volkswagen Polo 2018.

E in effetti la nuova Polo si distingue per un look aggressivo e sportivo, a partire dalla griglia e dai nuovi gruppi ottici affilati del frontale e dal cofano disegnato verso il basso.
Il modello di inizio millennio con i doppi fari tondi anteriori è sempre più un lontano ricordo e nella nuova Polo 2018 è ancora più evidente quel processo di “maschilizzazione” intrapreso dalla quinta generazione.

La nuova Polo mostra con fierezza il DNA Volkswagen ed elementi che rievocano in particolare la sorella maggiore Volkswagen Golf, una parentela importante con cui convivere visto che stiamo parlando di una delle tre auto più vendute al mondo.
I sostenitori della segmento B della casa di Wolfsburg accoglieranno infatti con piacere le linee e soprattutto i contenuti ripresi dalla Golf, auto di un segmento superiore; i detrattori invece probabilmente continueranno a sostenere una mancanza di originalità anche sul nuovo modello.

Passando alle dimensioni, l’adozione della piattaforma MQB, già utilizzata su altri modelli del Gruppo quali Golf e Tiguan, permette alla nuova Polo di offrire spazi più generosi a passeggeri e bagagli, con la lunghezza che passa da 3,97 a 4,05 metri e la larghezza che aumenta di 7 centimetri arrivando a 1,75 metri.
Notevole il passo in avanti in termini di capienza del bagagliaio, con la nuova Polo in grado di ospitare fino a 351 litri vs i 280 del modello precedente.


INFOTAINMENT E SISTEMI DI ASSISTENZA ALLA GUIDA

Sul tema tecnologia si gioca in questi anni una buona fetta della sfida tra i brand automotive e la competizione si fa sempre più agguerrita anche nel segmento B.

La nuova Polo risponde ai competitor con un sistema infotainment di ultima generazione che spazia da 6,5 a 8 pollici in base all’allestimento, posizionato più in alto e sviluppato su una linea orizzontale in continuità con il cruscotto per favorirne la visibilità e l’utilizzo dei tasti.

Il nuovo sistema di Infotainment consente ai conducenti di utilizzare, oltre ai già noti Mirror Link, Android Auto, Apple CarPlay e Vw Connect, anche le potenzialità della nuova piattaforma digitale We By Volkswagen.

Tra i servizi usufruibili (per ora solo in Germania) con la nuova piattaforma, vi è la possibilità per esempio di pagare i parcheggi senza contanti.

Passi avanti anche in termini di sistemi di assistenza alla guida, con la presenza di serie già a partire dal modello base del Front Assist, un sistema che attraverso un sensore riconosce una distanza critica rispetto al veicolo che precede e aiuta a ridurre lo spazio di arresto.

Come optional sono invece disponibili i sistemi ACC, il Park Assist e il Blind Spot Detection.


ALLESTIMENTI E MOTORIZZAZIONI DELLA NUOVA POLO

La nuova Volkswagen Polo, disponibile solo con carrozzeria a 5 porte, debutta sul mercato italiano con gli allestimenti Trendline, Comfortline, Highline e GTI

La Volkswagen Polo 2018 con allestimento Trendline offre di serie luci a Led, Front Assist con frenata di emergenza city e riconoscimento pedoni,  sistema di rilevamento della stanchezza del guidatore e cerchi da 15”.

La versione Comfortline offre in aggiunta il sistema di infotainment Composition Media, condizionatore Climatic, rivestimenti sedili in velour e cerchi da 15” in lega leggera.

Sulla nuova Volkswagen Polo Highline debutta invece il nuovo Active Info Display, il pacchetto R Line per esterni che enfatizza il carattere sportivo e dinamico dell’auto, volante in pelle e cerchi da 16” in lega leggera.

Chiude la gamma la versione più potente GTI, caratterizzata da elementi quali le linee rosse sulla calandra, prese d’aria a nido d’ape, spoiler sul tetto in nero lucido, doppio terminale di scarico, cerchi da 17”, sedili e volante sportivi.

Tra le motorizzazioni segna il debutto assoluto il motore TGI a metano da 90 CV, affiancato da quattro motori a benzina che spaziano dai 65 CV della versione 1.0 MPI fino ai 200 CV della GTI. Non mancano due motori diesel 1.6 TDI sulla nuova Polo, da 80 CV e 95 CV.

Per le motorizzazioni da 95 CV in sù sarà disponibile uno dei migliori cambi automatici in commercio dal nostro punto di vista, il DSG a doppia frizione.

Il lancio sul mercato della nuova Volkswagen Polo è previsto entro il 2017, presumibilmente in ottobre. I prezzi per l’Italia non sono ancora disponibili ma non saranno distanti dal prezzo d’ingresso sul mercato tedesco, 12.975 euro.