Honda Jazz, la nuova generazione ibrida a 2 motori

24-Ott-2019  

Honda ha presentato la nuova versione della Honda Jazz. L’ultima generazione è dotata di serie della tecnologia ibrida a 2 motori ‘e:HEV’. La popolare compatta di segmento B è il primo modello con il brande:Technology’, che in futuro contraddistinguerà tutti i veicoli elettrificati della Casa giapponese. Sul mercato europeo la nuova Jazz arriverà a partire dalla metà del 2020.

LA PRIMA HONDA ‘E:TECHNOLOGY’

La nuova Jazz è l’auto che introduce sul mercato i vantaggi della tecnologia ibrida targata Honda. Da questo modello ha inizio il processo di elettrificazione delle vetture più importanti della gamma, da attuare entro il 2022. Non solo efficienza e prestazioni: la Jazz, anche nell’inedita variante ‘Crosstar’, offre anche un’avanzata connettività con un infotainment intuitivo e in grado di replicare i contenuti dallo smartphone sfruttando la connessione wireless. Da rimarcare anche la spaziosità dell’abitacolo e il comfort a bordo incrementati rispetto al modello precedente. Infine i sistemi di sicurezza alla guida Honda Sensing sono stati migliorati. Con la Jazz, Honda porterà sulle strade europee, per la prima volta, il logo ‘e:HEV’. Una dicitura a cui dovremo abituarci, in quanto la strategia dei giapponesi prevede in futuro di realizzare solo prodotti elettrificati ‘e:Technology’.

LA NUOVA VARIANTE CROSSOVER

Come detto, con la nuova generazione, la gamma Jazz si allarga con la versione crossover, denominata ‘Crosstar’. Anche questa vettura monterà un’unità ibrida e le stesse dotazioni interne della versione standard. Ciò che differenzia la Crosstar è la maggiore altezza da terra, il diverso disegno della griglia anteriore, i tessuti impermeabili e i mancorrenti integrati sul tetto.

UNO STILE MINIMALISTA

La compatta del marchio dell’Ala sfoggia un design originale, caratterizzato da linee essenziali, già viste sulla Honda ‘e’. Il montante anteriore risulta largo la metà rispetto a prima, per una migliore visibilità. Le fiancate sono scolpite orizzontalmente da linee nette e naturali e danno risalto al paraurti posteriore e ai passaruota. La coda è pulita e impreziosita dal nuovo gruppo ottico orizzontale e dallo spoiler sul tetto.

PASSEGGERI SEMPRE CONNESSI

La Jazz sarà disponibile solo in versione ibrida. Il propulsore è composto da 2 motori capaci di garantire un mix ottimale tra prestazioni e consumi. La guida risulterà fluida, reattiva e diretta. A bordo i passeggeri sono sempre connessi grazie alla connettività avanzata e alla presenza dell’hotspot WiFi integrato. L’interfaccia con schermo a LED touchscreen è semplice da utilizzare, come fosse uno smartphone. Per la prima volta la Jazz è dotata dei sistemi Android Auto integrato e Apple CarPlay, che permettono di attivare la funzione di mirroring dello smartphone.

MASSIMIZZATO LO SPAZIO DELL’ABITACOLO

L’abitacolo presenta un’evidente continuità con la pulizia delle linee esterne, con una plancia priva di elementi di disturbo. L'ampio bracciolo della consolle centrale dà un immediata idea di ospitalità e comfort da vettura di segmento superiore. Anche i sedili anteriori sono più larghi e dotati di un supporto con struttura a tappetino. Le sedute posteriori invece hanno ora un'imbottitura più spessa. Il montante anteriore più sottile permette una maggiore illuminazione interna. La nuova generazione della Jazz massimizza lo spazio dell’abitacolo: il segreto? Il posizionamento del serbatoio del carburante al centro del telaio, al di sotto dei sedili anteriori. In questo modo le sedute posteriori si possono piegare o ribaltare.

IL SISTEMA DI FRENATA A RIDUZIONE DI IMPATTO ANCHE AL BUIO

Dal punto di vista della sicurezza, la compatta può contare sulla tecnologia Honda Sensing rinnovata mediante l'applicazione di una telecamera ad alta tecnologia e definizione, più ampia di quella del modello precedente. Così è stata ampliata la visione del contesto ambientale attorno all’auto, compreso il riconoscimento di banchine senza cordoli o della segnaletica orizzontale. Il sistema di frenata a riduzione di impatto è stato sviluppato con l’aggiunta del funzionamento notturno, capace di riconoscere pedoni e ciclisti anche al buio, in grado di azionare i freni nel caso vengano rilevati veicoli in traiettoria. Il nuovo sistema integra l'Adaptive Cruise Control e il sistema di mantenimento della corsia.

Autore: Francesco Bagini

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy