La tradizione di Mercedes-Benz nel fuoristrada ha avuto inizio nel 1979 con la Classe G. Ma è stata la Mercedes ML, presentata nel 1996 al Salone di Detroit e commercializzata nel 1997, a dare il via a una nuova moda nel settore delle quattro ruote: quello delle SUV.


MERCEDES ML, STORIA DI UN MODELLO EPOCALE

Prima della Mercedes ML c’erano solo la Classe G e la Range Rover che potevano definirsi delle fuoristrada lussuose e confortevoli, ma in pochissimi le avrebbero scelte al posto di una classica “berlina di rappresentanza”.  La SUV della Stella, invece, aveva un imprinting più stradale e un design più sportivo. Fu un grande successo, e pochi anni dopo arrivò BMW X5, un’altra SUV dal design sportivo basata sul pianale della Serie 5 dell’epoca.

Sotto il vestito elegante, invece, la Mercedes ML nascondeva un robusto telaio a traverse e longheroni - che poi è quello su cui si basano le vere fuoristrada - e un sistema di trazione integrale con tanto di tre differenziali. Il comfort, nonostante le sospensioni indipendenti, non era paragonabile a quello di una Classe E, ma aveva un appeal così forte che spinse altri costruttori a produrre una propria SUV. Dopo la BMW con la X5, lanciata nel 1999, arrivò Audi con la Q7, presentata nel 2003.

La fama della capostipite delle SUV arrivò ancor prima del lancio grazie alla celebre pellicola del 1997 “Il mondo perduto – Jurassic Park“ di Steven Spielberg. Una campagna di marketing senza dubbio azzeccata.
 

MERCEDES GLE, L’EREDE DELLA ML

La ML compie 20 anni e cambia nome: la terza generazione si chiama GLE, ma resta sempre l’erede della prima SUV di Mercedes. Una SUV di rappresentanza, con un comfort - questa volta sì - degno di una berlina. Lo spazio riservato ai passeggeri è enorme, e quello per i bagagli segue a ruota con ben 690 litri nella configurazione a 5 posti e oltre 2.000 abbattendo gli schienali posteriori.

Passando a come si guida, la Mercedes GLE non ha molto da invidiare a una berlina, se non il baricentro più alto. Tra sterzo a geometria variabile, sospensioni pneumatiche attive e una gommatura importante, nasconde bene il suo peso di circa due tonnellate. 

Anche nella versione GLE 250 d con motore turbodiesel 2.1 4 cilindri da 204 CV si muove con un’agilità che non ti aspetti, confermata dalle prestazioni dichiarate dalla Casa: 210 km/h di velocità massima e 0-100 in 8,6 secondi. E se il portafogli permette, c’è anche la versione AMG con motore 5.5 V8 da 585 CV capace di accelerare come una supercar.


TUTTE LE SUV MERCEDES

Dal 1996 a oggi la gamma di SUV Mercedes-Benz è cresciuta. Sono ben sette le SUV in listino, alle quali si aggiunge il primo pick-up della Stella, il Classe X.

Mercedes GLA

La più piccola delle SUV Mercedes si basa sul telaio della Classe A. È lunga poco più di 4,4 metri, quindi si trova a suo agio anche nell’uso cittadino, e ha un’agilità molto vicina a quella di una compatta a 5 porte. I motori diesel 1.5 e 2.1 da rispettivamente 109 e 136 Cv ne fanno una SUV con costi d’esercizio abbordabili, mentre la versione AMG monta il 2.0 4 cilindri più potente sul mercato: 381 CV. La GLA disponibile sia a trazione anteriore sia integrale 4Matic.

Mercedes GLC

L’erede dell’originale GLK sta riscuotendo un successo notevole. Si pone per dimensioni tra la GLA e la GLE, offre un buon livello di spazio e un’ampia gamma di motori che vanno da 2.1 4 cilindri turbodiesel da 170 e 204 CV di potenza alla versione AMG 63 S da 510 CV. Nel mezzo ci sono anche la versione diesel 3.0 V6 da 258 CV e la versione ibrida plug-in da 320 CV, spinta da un powertrain composto da un motore a benzina e un motore elettrico con 30 km di autonomia a emissioni zero.

Mercedes GLC Coupé

Stessa meccanica e stesse dimensioni della GLC, ma con uno stile più sportivo, per chi è disposto a rinunciare a un po’ di spazio e di versatilità per la silhouette da coupé. In realtà si sta comodi anche dietro, dove lo spazio non manca nemmeno in altezza, mentre il bagagliaio non è propenso a “ospitare” oggetti troppo voluminosi in altezza a causa del lunotto spiovente. Rispetto alla GLA “normale” ha un baricentro più basso e uno sterzo più diretto.

Mercedes GLE Coupé

La versione coupé dell’erede della ML vanta grandi capacità di carico e un comfort di livello con un design più ammiccante. Rispetto alla GLE perde qualcosa in termini di bagagliaio (ma neppure troppo) ed è disponibile solo con motori potenti: la versione diesel monta il 3.0 V6 da 258 CV.

Mercedes GLS

La più grande delle SUV Mercedes con 7 posti veri. Molto americana nello stile e nelle dimensioni, offre il massimo del comfort e dello spazio. Motori potenti e prezzi alti: una SUV per pochi.

Mercedes Classe G

Una vera e propria icona a quattro ruote come ce ne sono poche. Il progetto Mercedes Classe G risale al 1979, e a parte degli ovvi aggiornamenti dei contenuti è rimasta sempre la stessa. Le sue forme sono senza tempo e le sue doti in off-road da prima della classe: si tratta di fuoristrada inarrestabile con trazione integrale, marce ridotte e tre differenziali bloccabili. Prezzi e consumi proibitivi ne fanno un’auto per pochi.