Mazda story, un secolo di vita

06-Feb-2020  

All’imminente Salone di Ginevra verranno festeggiati alcuni anniversari importanti. Tra questi ci sarà senza dubbio la celebrazione dei 100 anni di Mazda. Da azienda produttrice di sughero a innovativa Casa automobilistica: è questo in estrema sintesi il percorso effettuato in questo secolo di vita dalla realtà di Hiroshima.

INNOVATRICE DAL 1920

Mazda dà appuntamento al Salone ginevrino di inizio marzo per celebrare il suo centesimo anniversario. Qui verrà allestito uno stand che ricorderà anche il passato della Casa giapponese. Intanto nella base di Hiroshima Mazda ha già onorato la ricorrenza, sottolineando l’indole innovatrice del brand sin dal 1920.

ALCUNI PASSAGGI SIMBOLICI

Nel 1991 Mazda è stato il primo costruttore asiatico a trionfare alla 24 Ore di Le Mans con la Mazda 787B a 4 rotori. Altro momento chiave è stato il lancio sul mercato del motore rotativo sull’iconica Cosmo Sport 110S. E poi c’è stata la roadster... la biposto di maggior successo al mondo: la Mazda MX-5. Dal 1989 la MX-5 è stata venduta in oltre un milione di esemplari. La roadster ha inoltre introdotto il motore a benzina con accensione per compressione: lo Skyactiv-X.

DAL SUGHERO ALLA MAZDA R360

In origine nello stabilimento di Hiroshima si produceva sughero. Poi l’industriale Jujiro Matsuda nel 1921 prese il controllo della Toyo Cork Kogyo e trasformò la fabbrica in produttrice di macchine utensili e poi di veicoli. Il primo modello creato fu un motocarro a 3 ruote, il Mazda-Go, del 1931. Sette anni dopo sul Mazda-Go venne introdotto un cambio a 4 marce che ridusse i consumi del 20%. Nemmeno il bombardamento atomico, alla fine della Seconda Guerra Mondiale, mise fine alla produzione di motocarri. Nel 1960 arrivò la prima autovettura: la Mazda R360.

UN MOTORE VINCENTE

Nel 1961 Mazda trovò l’accordo con la tedesca NSU per sviluppare e produrre i suoi nuovi motori rotativi Wankel. Il primo modello di serie a montare questa unità fu la Mazda Cosmo Sport/110S del 1967. Poi, tra gli altri, arrivò la Mazda RX-7 e le vetture a motore rotativo arrivarono a quasi due milioni. Questo propulsore ha ispirato la gamma di motori, trasmissioni, piattaforme e scocche con la rivoluzionaria Skyactiv Technology di Mazda.

LA ROADSTER PIÙ VENDUTA AL MONDO

Nel 1984 nacque la Mazda Motor Corporation. Il piacere di guida divenne l’obiettivo primario da perseguire e così nel 1989 si arrivò alla piccola roadster Mazda MX-5. Sono passate 4 generazioni, ma oggi la MX-5 resta la roadster più venduta nella storia con oltre 1 milione di unità prodotte nel 2016.

LA PRIMA ELETTRICA DI SERIE

Nel prossimo secolo Mazda proseguirà il suo sviluppo seguendo il principio estetico del Kodo - Soul of Motion. Il passaggio all’elettrico è stato realizzato con la recente Mazda MX-30, al cui interno è stato utilizzato anche il sughero ecologico, curioso richiamo alla storia della Casa. Così Akira Marumoto, Presidente e CEO Mazda: “Dato che guardiamo avanti, ai prossimi 100 anni, continueremo a sfidare noi stessi per creare prodotti, tecnologie ed esperienze uniche, come amano i nostri clienti”.

Autore: Francesco Bagini
Fiat Tipo Cross