Incentivi auto 2024: ecco la lista completa e le fasce

09-Feb-2024  
  • Incentivi auto 2024
Citroën C4 X

Siamo in attesa che il Governo ci illustri il nuovo piano di incentivi, presentato il primo di febbraio. Nel frattempo sono terminati i fondi dedicati alle vetture endotermiche che rientrano nella fascia 61-135 g/km di CO2. In sole 2 settimane sono stati disposti 120 milioni di euro per 60.000 vetture, pari a 2 mila euro ciascuna.

Bisognerà attendere il rientro in vigore del nuovo ecobonus per poter usufruire nuovamente dei fondi per le vetture endotermiche (sempre nella fascia 61-135 g/km di CO2) che sarà di ben 283 milioni di euro. La data del rilascio non è stata ancora resa ufficiale, ma dovrebbe essere attorno alla metà di marzo 2024.

Elettriche: i fondi e gli incentivi

Se il fondo per le auto endotermiche aumentano, troviamo invece in calo quello delle auto elettriche, anche se lentamente. Con i nuovi incentivi si potranno ottenere fino a 13.750 euro con rottamazione e attendiamo con impazienza l’entrata in vigore del nuovo Ecobonus. Il fondo iniziale destinato alle vetture elettriche BEV era di 194.750.000 euro, mentre due giorni fa era già sceso a 186.736.250 euro.

Gli incentivi auto per il 2024 ammonteranno a 570 milioni di euro, e saranno suddivisi per categorie di veicoli che rientrano in una certa fascia di emissioni:

  • Per le vetture che rientrano nella fascia di emissioni 0-20 g/km di CO2 verranno stanziati 205 milioni di euro (194,75 milioni per le persone fisiche e 10,25 milioni per imprese di noleggio e car sharing). In questo range troviamo tutte le vetture elettriche, quelle alimentate idrogeno e alcune ibride plug-in. Il limite al prezzo dell’auto però non deve superare i 42.700 euro (Iva e optional inclusi).
  • La seconda fascia, con una range di 21-60 g/km di CO2, potrà usufruire di 245 milioni di euro (232,75 milioni per le persone fisiche e 12,25 milioni per imprese di noleggio e car sharing). Qui troviamo gran parte delle auto ibride plug-in, con un tetto di prezzo fissato a 54.900 euro (IVa e optiona inclusi).
  • L’ultima fascia, quella che va da 61 a 135 g/km di CO2 infine godrà di un fondo di 120 milioni di euro ed è destinato solo alle persone fisiche. Qui troviamo le vetture benzina e diesel meno inquinanti: nel gruppo rientrano le mild ibrid, le full hybrid, le ibride plug-in e alcune bi-fuel a Gpl e a metano. Il tetto di prezzo massimo è fissato a 42.700 euro (Iva e optional inclusi).

 

 

Autore: Redazione