La nuova Fiat 500 0.9 TwinAir Turbo 105 CV Lounge è una citycar piuttosto lussuosa, raffinata e potente. Con i suoi 17.250 euro ha un prezzo di listino sopra le righe. Ma nel suo genere non ha praticamente rivali.
 


 

COME SI PRESENTA

Citycar, certo, ma molto curata. E anche grintosa. La nuova Fiat 500 0.9 TwinAir Turbo Lounge è la la più veloce della gamma. E dopo la 500 Riva special edition realizzata in collaborazione con il cantiere Riva, è la più stilosa. Non è un oggetto che si acquista semplicemente per spostarsi da un punto A a un punto B. È, prima di tutto, un oggetto di design. Dentro e fuori.

A una prima occhiata la nuova Fiat 500, aggiornata nel 2015 a 8 anni dal debutto, sembra quasi la stessa di prima. I ritocchi sono pochi ma ben riusciti, mirati a “modernizzarla” mantenendo l’iconicità delle sue forme.

Spunta la firma luinosa dei LED nei fari anteriori secondari, ora più “cicciotti”, mentre i gruppi ottici posteriori della stessa forma hanno un “buco” nel mezzo, dove spicca la tinta della carrozzeria. Geniale. Il paraurti anteriore è più mascolino, e il cofano riprende in modo più evidente la nervatura della prima 500 degli anni Sessanta.

Anche l’abitacolo mantiene le caratteristiche salienti, con la plancia in tinta con la carrozzeria esterna. La novità però c’è, ed è anche evidente: sulla nuova Fiat 500 debutta il sistema multimediale UConnect con schermo touch a colori da 5 pollici. Col restyling non poteva proprio mancare.

Le dimensioni sono sempre le stesse, dunque l’abitabilità non cambia. Si sta abbastanza bene davanti, ma il difetto del “vecchio modello” lo ritroviamo anche su quello nuovo: una seduta di guida alta, poco regolabile (il sedile è basculante, ci si ritrova infossati se lo si abbassa troppo) e lo sterzo leggermente inclinato.

La 500 non è la più adatta a spostarsi in compagnia. L’accesso al divanetto posteriore è poco agevole, e lo spazio per la testa è limitato. Va bene per due bambini o per spostamenti brevi.


COME VA

Con questa 500 si va oltre il contesto urbano dove, peraltro, la piccola di casa Fiat si trova a suo agio. Il bicilindrico torinese è piuttosto ruvido ai bassi e non ha un grande allungo, ma ai medi regimi mostra una certa dose di cattiveria. Non è silenzioso, ma il rumore è uno dei suoi punti forti perché ricorda quello del bicilindrico della prima 500.

Premere il tasto sport fa la differenza. Il borbottio del TwinAir si risveglia, e la 500 comincia a tirare fuori le unghie. Il che può essere divertente se ci si trova nella strada giusta, perché la 500 ha un inserimento in curva rapido e una buona tenuta di strada. Insomma, ci si possono togliere alcune soddisfazioni. E non è poco per un’auto del segmento A. 

Senza attivare la modalità Sport si avverte un certo ritardo alla risposta del gas. L’erogazione è più dolce e i consumi sono bassi. Già, i consumi della 500 0.9 TwinAir Turbo 105 CV variano molto in base allo stile di guida. È possibile percorrere 18 km/l così com’è possibile scendere a 13/14 km/l se si prende gusto alla spinta che regala ai regimi medio-alti.

188 km/h di velocità massima e 10 secondi netti nello 0-100 sono dati molto interessanti in questo segmento. Quasi unici, a meno che non si guardi sul listino Abarth. Ma la 500 TwinAir Turbo non vuole essere una piccola bomba per smanettoni. È una citycar prima di tutto elegante e raffinata.

E se ci si sposta col minimo indispensabile - il bagagliaio va da 185 a 550 litri con i sedili posteriori abbattuti - si rivela una buona compagna di viaggio nei tragitti fuoriporta, grazie anche alla sesta marcia che non fa frullare il motore in autostrada.


QUANTO COSTA

Il prezzo di listino della nuova Fiat 500 0.9 TwinAir Turbo 105 CV Lounge è di 17.250 euro, esattamente 2.000 in più rispetto alla 500 1.2 da 69 CV Lounge. Ottima in città, quest’ultima, ma con un temperamento decisamente più… seduto. La 500 1.2 Pop invece parte da 13.750 euro.

Il prezzo è da segmento superiore, e con gli optional (navigatore GPS, clima automatico, vernice metallizzata, tetto apribile) si raggiungono i 20.000 euro.

La dotazione di serie, comunque, non è scarna, e prevede il volante in pelle, il sistema multimediale UConnect con schermo da 5 pollici (senza navigatore), il climatizzatore manuale, le cromature, il tetto in cristallo e i cerchi in lega da 15 pollici.


POSSIBILI ALTERNATIVE

La Smart Forfour Brabus. Che a guardarla potrebbe sembrare una concorrente alla Abarth 500, ma in realtà è un’alternativa più plausibile alla Fiat 500 0.9 TwinAir Turbo 105 CV. Innanzitutto per le prestazioni: la velocità massima è di 188 km/h per la torinese e 185 km/h la tedesca, e lo scatto da 0 a 100 viene coperto rispettivamente in 10 e 10,5 secondi.

Entrambe sono alla moda, hanno finiture curate, offrono prestazioni di un certo livello e la loro immagine è destinata a durare nel tempo. Anche quando, tra diversi anni, uscirà il “modello nuovo”.

Le differenze, però, sono molte: a dispetto dell’aspetto molto chic (scusate il gioco di parole), la Fiat 500 è più grintosa e regala un feeling di guida migliore tra le curve. La Forfour Brabus, più “cattiva” nell’aspetto, dalla sua ha una posizione di guida migliore, un abitacolo più comodo per quattro persone e un’agilità superiore in città per via del suo raggio di sterzata incredibilmente contenuto.
 

A CHI SI RIVOLGE

A chi cerca un’auto piccola nelle dimensioni ma grande nello stile e con buone prestazioni. Lo spazio è poco - i posti dietro sono per bambini - e il bagagliaio è piccolo, ma la nuova Fiat 500 0.9 TwinAir Turbo 105 CV è un’auto che si presta a un utilizzo trasversale. 

Agile e scattante in città, ama le strade extraurbane ed è a suo agio anche in autostrada. Il motore brioso e il telaio ben realizzato ne fanno una piccola divertente nel misto.


PUNTI DI FORZA

- Lo stile iconico e le finiture di alto livello
- La 500 TwinAir 105 CV sa essere divertente, e non solo per le prestazioni


PUNTI DI DEBOLEZZA

- Il prezzo di questa versione è salato
- La seduta di guida è alta e il sedile basculante non aiuta nelle regolazioni