patente guida internazionaleChi si reca all’estero per lavoro o per vacanza si trova spesso nella condizione di sapere se per guidare serva o meno una patente di guida internazionale.
Premesso che la disciplina in questo ambito è molto complessa e su internet si trovano informazioni contrastanti, proviamo a fare un po’ di chiarezza.
In fatto di viabilità,  non esiste un accordo univoco che valga per tutti gli stati. I rapporti tra le diverse nazioni sono regolati da accordi bilaterali e convenzioni internazionali che in alcuni casi risalgono addirittura agli anni compresi tra le due guerre mondiali. Le convenzioni più diffuse sono quelle di Vienna del 1968 e quella di Ginevra del 1949.

In questo marasma di accordi c’è tuttavia una certezza, per guidare all’interno degli stati membri dell’Unione Europea è sufficiente la patente di guida italiana.
La situazione cambia nel momento in cui ci si reca negli USA o in altri Paesi Extra Europei.
Per guidare negli USA è richiesto un permesso internazionale di guida (cosiddetta patente di guida internazionale).

E’ vero che nei fatti poi, le forze dell’ordine spesso chiudano un occhio e si accontentino di controllare la patente di guida italiana (parlo anche per esperienza personale), ma per essere a posto con la legge i cittadini stranieri che si recano negli Usa devono essere muniti di patente di guida internazionale, come riportato nel sito del governo statunitense.

La patente di guida internazionale è semplicemente una traduzione della patente nazionale del guidatore per cui non può essere utilizzata autonomamente ma deve essere sempre accompagnata dalla patente nazionale non scaduta.

E’ importante ricordare che gli Usa riconoscono valida solo le patente di guida internazionale conforme al modello di Ginevra, questa ha validità 1 anno (la patente internazionale conforme al modello di Vienna 1968 ha invece validità di 3 anni), per cui bisogna richiedere una patente adeguata a questa convenzione.

Nel caso in cui si vada a vivere negli USA, è necessario ottenere una patente di guida statunitense una volta arrivati sul posto, anche se per averla possono trascorrere diversi mesi. 

Ma come si fa ad ottenere la patente di guida internazionale?

Per ottenere la patente internazionale di guida è necessario recarsi presso un ufficio della motorizzazione e seguire la seguente procedura:

- Compilare la domanda sul modello TT 746, disponibile presso gli sportelli della motorizzazione.

- Effettuare un versamento di € 9,00 sul c/c 9001 intestato a “Dipartimento Trasporti Terrestri”- Diritti - Roma

- Effettuare un versamento di € 14,62 sul c/c 4028 intestato a “Dipartimento Trasporti Terrestri”- Imposta di bollo - Roma ( il bollettino prestampato è disponibile presso gli uffici postali e gli uffici della motorizzazione)

- Presentare due fototessere recenti, di cui una legalizzata dal comune o dalla motorizzazione

- Presentare la patente di guida nazionale in corso di validità con relativa fotocopia fronte-retro. 

Per guidare in altri Paesi Extra Europei bisogna poi valutare per ogni singolo paese le convenzioni e le normative a cui fanno riferimento.
In Cina per esempio non viene riconosciuta alcuna patente di guida internazionale. Per guidare in Cina è necessario farsi rilasciare una patente di guida temporanea mostrando determinati documenti e partecipando ad una lezione di guida di due ore!

Se dovete andare in qualche Paese Extra Europeo e pensate di mettervi al volante, il consiglio è quello di andare sul sito viaggiare sicuri e controllare nella sezione viabilità del paese di destinazione quali procedure bisogna completare per poter guidare.