Sempre più automobilisti guidano senza assicurazione o con il contrassegno dell’assicurazione falsificato. Sarà per l’aumento delle tariffe o per la situazione di crisi che stiamo vivendo da qualche anno a questa parte, ma la guida senza assicurazione è una pratica scorretta e molto rischiosa, in quanto eventuali danni provocati a cose e, peggio ancora, a persone, dovranno essere pagate dal conducente. Vediamo cosa comporta la guida senza assicurazione e le sanzioni previste dal codice della strada.
 

Cosa succede in caso di incidente senza assicurazione

Il conducente che ha causato l’incidente, o il proprietario dell’auto coinvolta nell’incidente, che circolava senza assicurazione è tenuto a pagare i danni causati a cose e persone. Nel caso in cui non ne sia in grado perché sprovvisto di mezzi economici, il danneggiato può chiedere l’intervento del Fondo di garanzia per le vittime della strada presso la CONSAP. In questo caso si potrà ottenere un risarcimento completo per i danni subiti. Nel caso dei danni a cose è prevista una franchigia di 500 euro.
 

Sanzioni

L’articolo 193 del nuovo codice della strada specifica che tutti i veicoli a motore senza guida di rotaie devono avere la copertura dell’assicurazione, pena la sanzione amministrativa che va da 779 a 3.119 euro. Tale sanzione può essere ridotta ad un quarto nel caso in cui venga effettuata entro i 15 giorni successivi alla scadenza dell’assicurazione oppure nel caso in cui l’interessato esprima la volontà, entro 30 giorni dalla sanzione, di voler demolire il veicolo.
La guida senza assicurazione comporta anche il sequestro del veicolo, che verrà restituito dopo il pagamento della sanzione prevista, del trasporto, del deposito e dell’assicurazione per un periodo di almeno 6 mesi.
 

In caso di rottamazione

Nel caso in cui il proprietario voglia demolire l’auto avrà la disponibilità del veicolo e dei suoi documenti per poter procedere con la demolizione e la radiazione dall’albo. In ogni caso il proprietario deve versare  una cauzione pari all’importo minimo delle sanzioni previste, che viene restituita dall’organo accertatore ad avvenuta demolizione.
Nel caso non si utilizzi l’auto ma questa viene lasciata in un parcheggio pubblico è obbligatorio assicurarla comunque, anche se non è in grado di circolare.
 

Sospensione patente

In caso di guida con assicurazione contraffatta o falsificata è prevista, per colui che ha contraffatto il certificato della polizza, la sospensione della patente per un anno, oltre alle sanzioni previste dall’articolo 193 del codice della strada e alle sanzioni relative all’articolo 485 del codice penale. E’ invece previsto il ritiro della patente nel caso in cui l’interessato venga trovato alla guida di un mezzo nel periodo in cui gli è stata sospesa la patente.