Infiniti svela al Salone di Detroit 2017 la QX50 Concept, la SUV che si ispira alla QX Sport Inspiration presentata nel 2016. La QX50 Concept è la prima vettura del brand sulla quale troviamo le tecnologie di supporto alla guida autonoma, oltre all’innovativo motore turbo con rapporto di compressione variabile.
 

IL DESIGN DELLA INFINITI QX50 CONCEPT

Il linguaggio stilistico della QX Sport Inspiration, contraddistinto dalla da superfici scolpite e sinuose, trova nella Infiniti QX50 Concept un’erede, ma in una veste più pratica e razionale. Così come l’esterno della vettura, anche gli interni sono non convenzionali: mettono in primo piano il driver, combinando lo stile premium tipico di Infiniti  (tra i materiali non mancano la vera pelle, la semi anilina e il Nubuck) senza tralasciare la praticità. 

“Con la presentazione di QX Sport Inspiration al Salone dell'Automobile di Pechino del 2016, abbiamo mostrato al mondo il futuro dei modelli infiniti QX. La nuova QX50 Concept costituisce la naturale evoluzione di questo approccio, offrendo anche un assaggio della presenza che Infiniti potrebbe acquisire all'interno del segmento automobilistico con il tasso di crescita più rapido in assoluto.”

Le concept, per Infiniti, si trasformano in modelli per la produzione reale. È il caso della Q30, della crossover compatta QX30 e successivamente della Q60. Tutte fedeli alle concept presentate in anteprima.
 

LE TECNOLOGIE DI SUPPORTO ALLA GUIDA AUTONOMA

Passando al tema caldo “guida autonoma”, la Infiniti QX50 Concept è la prima vettura del brand di lusso giapponese ad avere la tecnologia di supporto alla guida autonoma. Sia chiaro, di supporto: tali sistemi hanno il compito di incrementare la sicurezza di marcia, senza però sostituirsi completamente al conducente, che ha sempre il controllo del veicolo. Tutt’altro: da quanto dichiarato da Infiniti, la volontà è quella di offrire un’esperienza di guida coinvolgente.

Per quanto riguarda il propulsore, sappiamo solo che la Infiniti QX50 Concept sarà dotata del motore VC-Turbo, il primo con un rapporto di compressione variabile che offrirebbe il vantaggio di  adattare le prestazioni per offrire prestazioni ed efficienza che dovrebbe essere abbinato a un sistema di trazione integrale intelligente. In futuro vedremo nello specifico di che cosa si tratta.