Sono tornati gli incentivi gpl e metano: dal 9 marzo 2011 è possibile inoltrare le richieste di incentivi per installare l’impianto gpl o metano sulle auto a benzina. incentivi gpl e metano 2011La richieste devono essere inoltrate dal sito ecogas, operazione di cui si occupa direttamente l’officina aderente all’iniziativa che fa l’installazione dell’impianto.
L’incentivo 2011 consiste in 500 euro per impianti gpl e 650 euro per impianti a metano, col vincolo che l’impianto installato sia nuovo di fabbrica. Gli incentivi per gpl e metano possono essere richiesti non solo da privati ma anche da aziende, e in tal caso vengono regolamentati come contributi “de minimis”. Oltre ad automobili, con limite di 8 posti, è possibile richiedere gli incentivi anche per mezzi di trasporto merci purché non superino i 3,5 quintali.

La prenotazione degli incentivi 2011 viene fatta dall’installatore previa richiesta di alcuni documenti e, per il perfezionamento del contributo, è necessario fare il collaudo entro 90 giorni dalla prenotazione. L’incentivo verrà attribuito mediante uno sconto in fattura, quindi si pagherà l’installatore già al netto del contributo. Il fondo disponibile messo a disposizione dal Consorzio Ecogas ammonta a quasi 25 milioni di euro (precisamente 24.811.266 euro).

Dopo una forte ascesa nel 2008 la vendita delle auto a gpl sono calate in favore di quelle a gasolio, ma con il ritorno degli incentivi si prevede che nel 2011 le trasformazioni a gas avranno una ripresa.
Il combustibile ecologico ha subito forti aumenti negli ultimi due anni, ma rimane comunque conveniente con un prezzo di poco superiore alla metà di quello della benzina, è più ecologico, permette di circolare anche nelle zone a traffico limitato e in alcune regioni garantisce l’esenzione sulla tassa di proprietà.

Per ulteriori informazioni sugli incentivi gpl e metano 2011 potete contattare il Consorzio Ecogas al numero verde 800.500.501.