Subaru Levorg 1.6, la prova su strada della station wagon 4x4

13-Mag-2018  

Spaziosa, con un motore boxer 1.6 turbobenzina da 170 CV, la trazione integrale e con il cambio automatico, la Subaru Levorg è una perfetta anti-SUV per famiglie. Che con il restyling di metà carriera è diventata ancora più sicura grazie al sistema EyeSight. Il rapporto prezzo dotazione è uno dei suoi punti di forza; peccato che non sia disponibile un motore diesel, ancora irrinunciabile per chi fa tanti chilometri.

COME SI PRESENTA

Lo stile della Subaru Levorg si trova nel mezzo tra quello dell’elegante e quasi snob Outback, scelta da chi ha stile e allo stesso tempo non ama ostentare, e quello della WRX STi, la tre volumi ex campionessa dei rally che, con quell’enorme alettone, è appariscente quanto un completo bianco cangiante e scalda il cuore agli appassionati. 

Il frontale, con quella vistosa presa sul cofano, fa il verso alla WRX. Però la Levorg è una familiare, di quelle con ampie superfici vetrate - alla faccia della linea di cintura alta, ormai un must delle auto moderne - e un bagagliaio generoso. Ha grinta, ma non cade in antiestetici eccessi. Tra le wagon del segmento C è forse quella che più mi appaga in quanto a presenza scenica.

Degli interni apprezzo la luminosità dell’abitacolo, la buona visibilità in tutte le direzioni, e i dettagli sportiveggianti come la pedaliera in alluminio, i sedili profilati con impunture blu e lo schermo da 5,9 pollici del computer di bordo, posizionato sopra la plancia, sul quale si possono visualizzare molte informazioni tra le quali la pressione della turbina, come sulle vecchie glorie turbo degli anni Ottanta. 

Le finiture, seppur non eccelse, non deludono affatto, mentre alcuni comandi sono poco intuitivi, e lo schermo touch da 7 pollici è rimasto lo stesso del suo esordio. Il sistema multimediale della nuova Impreza, per intenderci, ha uno schermo più ampio e si rivela più facile da utilizzare. A prova di famiglia il bagagliaio con capacità di 522 litri o 1.446 con gli schienali abbattuti.

La novità della Subaru Levorg restyling è rappresentata dal sistema EyeSight: attraverso l’uso di due telecamere posizionate dietro al parabrezza, il cruise control della vettura è in grado di seguire l’auto che precede mantenendo la distanza di sicurezza e fermandosi quando il veicolo davanti si arresta. Fino ai tre secondi di stop, la vettura riprende la marcia in modo autonomo; oltre i tre secondi, basta premere il pedale del gas. Sempre attraverso l’EyeSight, la Levorg può contare sul sistema di frenata automatica d’emergenza con riconoscimento dei pedoni e il mantenimento della carreggiata.

COME VA

Lo stile non delude le aspettative: la Subaru Levorg è un’auto che sa essere molto piacevole quando ci si mette alla guida. E non tanto per le prestazioni, sì, brillanti ma non certo da sportiva, quanto per le sue doti stradali, degne di una Subaru con l’alettone. Innanzitutto la trazione integrale permanente è una garanzia in termini di tenuta di strada e motricità, in qualunque tipo di strada, anche con fondo scivoloso.

E poi c’è quel mix di telaio e sospensioni, capace di soddisfare le attese di comfort per un uso famigliare e allo stesso tempo di farti provare un buon feeling con la vettura. La Subaru Levorg si inserisce in curva come una sportiva, senza accenni al sottosterzo, ha uno sterzo pronto e una coda stabile ma volenterosa nel voler chiudere le curve, scivolando quel poco che basta solo quando provocata.

Rispetto ad altre station wagon compatte si sa distinguere, figuriamoci davanti a una SUV con baricentro più alto. In quanto al piacere di guida, semplicemente non c’è partita.

Il millesei boxer sovralimentato, unico motore disponibile sulla Levorg, ha un solo difetto: non è adatto a chi fa tanta strada. I consumi in sé non sono eccessivi (10 - 12 km/l, con punte di 15 km/l in extraurbano) ma non sono comparabili con quelli di una familiare diesel. Ed è un peccato che non ci sia una variante GPL, perché le sue doti non sono poche. Non è per nulla rabbioso, ma spinge con vigore la Levorg con un rumore pacato e, quando non si ha fretta, lavora sotto i 2.000 giri in assoluto silenzio. Lasciando parlare i numeri, la Levorg copre l’accelerazione 0-100 km/h in 8,9 secondi e raggiunge i 210 km/h di velocità massima.

Il cambio CVT, non proprio amato nel Vecchio Continente, non deve spaventare, perché grazie alla coppia del turbo è possibile evitare l’effetto scooter anche in accelerazione, a patto che non si affondi il pedale del gas nella modalità automatica. Sì, perché il cambio automatico della Levorg dispone anche di una modalità manuale in cui simula 7 rapporti con tanto di paddle al volante. Così, volendo, si può prenderne il pieno controllo, e affondare l’acceleratore senza spedire la lancetta del contagiri verso la zona rossa. Anche se, nella maggior parte del tempo, il CVT ha un comportamento ineccepibile. E in autostrada, a 130 km/h, l’ultima marcia virtuale mantiene il motore poco sopra i 2.000 giri.

QUANTO COSTA

I prezzi della Subaru Levorg vanno da 27 a 35 mila euro in base all’allestimento. Anche sulla entry level non mancano la trazione integrale permanente, il cambio automatico con paddle al volante, il sistema EyesHight con cruise control adattivo e frenata automatica d’emergenza, il climatizzatore automatico bi-zona, lo schermo touch da 7 pollici con mirroring e impianto audio, quattro vetri elettrici, il volante rivestito in pelle, i cerchi in lega da 17 pollici, la presa d’aria sul cofano e il kit aerodinamico sportivo con minigonne e spoiler. Il value for money non è affatto male.

POSSIBILI ALTERNATIVE

Le station wagon compatte del segmento C con trazione 4x4 sono tutte del gruppo Volkswagen, a partire dalla Golf Variant Alltrack 2.0 TDI 4Motion, versione turbodiesel con trazione integrale disponibile in due potenze di 150 e 184 CV. Prezzi da 32.700 euro per la 150 CV con cambio manuale e da 34.700 con l’automatico a doppia frizione DSG.

Le altre due alternative alla Subaru Levorg, sempre con motore diesel, sono la Skoda Octavia Wagon 2.0 TDI 4x4 da 150 CV (29.970 euro) disponibile anche nella variante crossover denominata Scout (32.490 euro) e in quella sportiva 4x4 RS con potenza di 184 CV (36.136 euro), e la Seat Leon ST 2.0 TDI 4Drive (29.100 euro) anche nella variante crossover X-Periece (31.040 euro).

A CHI SI RIVOLGE

A chi cerca una station wagon compatta che si distingua dalle altre. I contenuti sono interessanti (trazione 4x4, cambio automatico, dotazione ricca anche sulla base) e il prezzo è allettante. La Subaru Levorg soddisfa anche alle voci prestazioni e piacere di guida. I consumi, invece, non ne fanno l’auto adatta a chi fa tanta strada, e la mancanza di una versione diesel o a GPL esclude quei clienti che badano ai costi di percorrenza.

PUNTI DI FORZA

  • Unisce spazio, versatilità e piacere di guida
  • Ha presenza scenica e dettagli estetici curati
  • Ha molti contenuti e una buona dotazione di serie, anche sull’allestimento base

PUNTI DI DEBOLEZZA

  • I consumi sono da turbobenzina 4x4, e manca una versione diesel oppure GPL
  • L’abitacolo è accogliente, ma alcuni comandi sono poco intuitivi
  • Lo schermo da 7 pollici del sistema multimediale è migliorabile

Scheda tecnica
Subaru Levorg 1.6 GT-S Sport Style

Prestazioni

0-100 8.9 s
Velocità 210 km/h

Consumi

Consumo combinato 13.9 km/l
Consumo extraurbano 15.9 km/l
Consumo urbano 11.8 km/l
Co2 164 g/km

Motore

Alimentazione benzina
Tipo di motore combustione
Cilindrata 1600 cm3
KW / Cavalli 125 kW / 170 CV
Cilindri 4
Coppia max 250 Nm @ 1800 RPM

Trasmissione

Trazione 4x4
Cambio automatico
Numero marce n.d.

Dimensioni

lunghezza 469,0 cm
Larghezza 178,0 cm
Altezza 149,0 cm
Peso a vuoto 1501 kg
Passo 265,0 cm
Porte 5
Posti 5
Serbatoio 60 l
Bagagliaio 522 / 1446 l

Prezzo

prezzo 31.490 €
Autore: Michele Neri
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy