Nuova Citroën C4, da Cactus a crossover: il test della 1.2 PureTech 130

20-Gen-2021  
  • Nuova Citroen C4 2021 PureTech
  • Nuova Citroen C4 2021 PureTech posteriore
  • Nuova Citroen C4 2021 PureTech profilo
  • Nuova Citroen C4 2021 PureTech immagine
  • Nuova Citroen C4 2021 PureTech anteriore
  • Nuova Citroen C4 2021 PureTech foto
  • Nuova Citroen C4 2021 interni

L’erede della C4 Cactus si chiama semplicemente Citroën C4. È ancora più crossover, con un’altezza da terra minima di quasi 16 centimetri, ed è la prima auto del Double Chevron a essere disponibile anche in versione 100% elettrica.

LA NUOVA CITROËN C4 IN BREVE

L’aspetto minimale della Citroën C4 Cactus, per quando audace, lascia il posto a un design più robusto, muscoloso, tridimensionale. Più SUV, in breve, o meglio, SUV Coupé, con il padiglione posteriore spiovente che termina con uno spoiler piuttosto vistoso e i grossi cerchi da 18 pollici. L’altezza della Citroën C4, pari a 1,52 metri, è da crossover, ovvero una via di mezzo tra una berlina e una SUV.

Gli interni si distinguono per l’impostazione minimale e al tempo stesso ricercata. La strumentazione è digitale, proiettata su uno schermo di soli 5,5 pollici, dunque le informazioni leggibili contemporaneamente sono poche e i caratteri piuttosto piccoli. Lo schermo del sistema multimediale compatibile con Apple CarPlay e Android Auto, invece, misura 10 pollici, e nella plancia, davanti al passeggero, c’è anche un supporto estraibile per tablet. Restano fisici i comandi per regolare la climatizzazione, a vantaggio della facilità e dell’immediatezza di utilizzo.

Molte plastiche sono rigide, ma su una cosa la nuova Citroën C4 primeggia, il comfort: i suoi sedili Advanced Comfort sono ampi e la loro raffinata doppia imbottitura, più consistente o più morbida dove serve, fa la differenza.

Buona la capacità del bagagliaio da 380 litri.

TEST DRIVE: LE IMPRESSIONI DELLA CITROËN C4 1.2 PURETECH 130

La gamma della Citroën C4 è molto semplice: offre una versione a benzina, una diesel e una elettrica; le prime due da 130 Cv, quella alla spina da 136 Cv.
La versione a benzina è spinta da un 1.2 3 cilindri turbo con cambio manuale oppure automatico. Ha un bella grinta, dimostrata dall’accelerazione 0-100 coperta in appena 8,9 secondi, mentre il cambio ha una corsa lunga e gommosa.

Il tre cilindri è brillante, e promette anche bassi consumi, con una percorrenza dichiarata di 18,5 km/l. Vibra un po’ ma è silenzioso, e la sua propensione a riprendere ai bassi regimi contribuisce al comfort della vettura, ineccepibile anche quando si attraversa una strada rovinata. 

I suoi ammortizzatoriI Progressive Hydraulic Cushion con smorzatori di fine corsa idraulici garantiscono contraccolpi soffici come il cotone, anche in caso di dossi o buche.

I PREZZI DELLA NUOVA CITROËN C4

I prezzi partono da 22.900 euro per la C4 a benzina e 26.400 euro per quella diesel. Quella elettrica, invece, costa 35.150 euro, ma è qui che gli incentivi governativi si fanno più forti. Con le proposte finanziarie di Citroën, invece, le differenze tra le versioni termiche e quella elettrica si attenuano.

Autore: Michele Neri
Jeep Renegade e Compass ibride