Mercedes Classe C, la nuova stella

21-Giu-2018  
  • Mercedes Classe C, la nuova stella 01
  • Mercedes Classe C, la nuova stella 02
  • Mercedes Classe C, la nuova stella 03
  • Mercedes Classe C, la nuova stella 04
  • Mercedes Classe C, la nuova stella 05
  • Mercedes Classe C, la nuova stella 06
  • Mercedes Classe C, la nuova stella 07
  • Mercedes Classe C, la nuova stella 08
  • Mercedes Classe C, la nuova stella 09
  • Mercedes Classe C, la nuova stella 10
  • Mercedes Classe C, la nuova stella 11
  • Mercedes Classe C, la nuova stella 12

La Classe C è la serie di Mercedes di maggior successo. Nata nel 1982, da allora sono stati venduti oltre 9,5 milioni di esemplari berlina e station-wagon. Nel 2018 è arrivato un nuovo restyling.

ESTETICA E TECNICA

Il punto di forza della Classe C è il suo essere multiforme. Nella gamma C infatti troviamo oltre alla berlina, la station, la coupé e la cabriolet. Prodotta in Germania, in Cina, negli USA e in Sudafrica, la nuova Mercedes racchiude novità estetiche nella zona dei gruppi ottici, sia anteriori che posteriori, e sul frontale. Al di là della versione AMG, che aggiunge la mascherina del radiatore Matrix, tutti gli allestimenti montano il paraurti anteriore ridisegnato, che presenta una modanatura decorativa cromata. Nuovi sono i cerchi in lega leggera e alcune tinte della carrozzeria. Le luci hanno contorni ben definiti e sono LED High Performance con un disegno interno pulito ed essenziale. Sempre riguardo i fari, la nuova C monta la tecnologia Multibeam LED, che offre nuove funzioni, come la luce di assistenza agli incroci, quella per le rotatorie, quella urbana e per il maltempo.

INTERNI: NUOVI MATERIALI

Gli interni sono stati rivisti nella plancia digitale con display multimediale più grande e nel nuovo volante multifunzione con touch control. L’atmosfera lounge è garantita dall'illuminazione d’atmosfera a 64 colori e dalla gestione comfort dei programmi Energizing. Questi fanno dialogare climatizzatore, sedili, impostazioni di luce e della musica, per creare un’atmosfera rilassante. Di impronta sportiva, gli interni sono caratterizzati da forme fluide. Colpisce la consolle centrale per le linee armoniose e i nuovi materiali. Il tasto start/stop è stato ridisegnato in stile turbina. Personalizzabile è il colore delle cinture di sicurezza, mentre un’altra novità riguarda i sedili Multicontour, che si regolano nelle imbottiture laterali e nel supporto lombare con possibilità di effetto massaggio.

LE PRESTAZIONI

Nuovi i motori a 4 cilindri, da 1,5 litri con rete di bordo a 48 V (EQ Boost). C’è la C 200 da 135 kW/184 CV, 280 Nm; la C 180 d con 9G-TRONIC da 90 kW/122 CV, 300 Nm; la C 200 d con cambio manuale a 6 marce da 118 kW/160 CV, 360 Nm; la C 200 d con 9G-TRONIC da 110 kW/150 CV, 360 Nm; la C 220 d da 143 kW/194 CV, 400 Nm; la C 220 d 4MATIC da 143 kW/194 CV, 400 Nm. Infine la versione AMG C 43 4MATIC da 287 kW/390 CV, 520 Nm. La combinazione tra il sistema a 48 volt e l’EQ Boost permette di ridurre consumi ed emissioni. In fase di accelerazione, poi, il Boost sopperisce al ritardo del turbocompressore. In decelerazione l’alternatore-starter recupera l’energia cinetica e carica la batteria. Nel diesel fa il suo debutto sulla Classe C la nuova variante da 1,6 litri, più compatta della precedente. Il plus di potenza della nuova Classe C è di 17 kW/390 CV. La 4MATIC accelera da 0 a 100 km/h in 4,7 secondi, in versione station-wagon in 4,8 secondi. La velocità massima è invece limitata elettronicamente a 250 km/h.

IL ‘COMAND’ ONLINE

L’infotainment offre grossi aggiornamenti. La nuova Mercedes Classe C offre sistemi di visualizzazione con strumentazione digitale. L’auto dispone di comandi touch control al volante. Rappresenta una novità la gestione del Distronic e del Tempomat attraverso gli elementi di comando integrati al volante. Inoltre il sistema può essere gestito attraverso il touchpad con controller nella consolle centrale oppure mediate le azioni vocali. L’head-up display ha un intervallo di regolazione più ampio. Inoltre c’è una doppia porta USB, uno slot per la memory card SD, il collegamento Bluetooth e il Media Interface. Il Comand Online di ultimissima generazione offre una navigazione veloce su disco fisso in 3D con rappresentazione topografica, immagini realistiche degli edifici in 3D e rotazioni cartografiche in 3D.

SICUREZZA DURANTE E DOPO

Per la sicurezza di guida chi sceglie Mercedes Classe C può contare sul sistema di regolazione della distanza Distronic e il sistema di assistenza dello sterzo, con il quale la velocità viene regolata automaticamente in curva o prima di affrontare rotatorie e incroci. A questi sistemi attivi si aggiunge quello per la frenata d’emergenza e per il cambio di corsia. Una volta parcheggiata la Classe C resta al sicuro con l’impianto antifurto e antiscasso: esso riconosce anche gli urti da parcheggio e invia un messaggio in caso di emergenza all'app Mercedes me.

Autore: Francesco Bagini
Jeep Renegade e Compass ibride