Mercedes-Benz ci anticipa le novità che usciranno nel corso dell’anno successivo. Un’occasione per parlare di auto, ma anche della mobilità dei prossimi anni. Il futuro sarà elettrico? E che fine farà il diesel?
 

LE NOVITÀ 2018 DI MERCEDES-BENZ

Inverno 2018

All’inizio del 2018 arriverà il restyling delle lussuose Mercedes Classe S Cabrio e Classe S Coupé. Due modelli di enorme prestigio, ma anche di grandi prestazioni. In sostanza, una Classe S - con lo stesso livello ti comfort e tecnologia - con un aspetto più sexy.

Arrivata quasi alla fine della sua carriera, la Mercedes Classe B verrà proposta in una versione speciale denominata B TECH. È un’auto pratica e razionale, ma disponibile in molte varianti: benzina, diesel, metano ed elettrica. Anche con la trazione integrale 4Matic.

Primavera 2018

La novità primaverili sono tante. La più importante? Senza dubbio l’arrivo della nuova Mercedes Classe A, l’auto che ha rivoluzionato il brand tedesco portando una ventata di freschezza e di sportività. Restando nella famiglia della Classe A, sempre in primavera sarà la volta delle CLA e GLA Night Edition.

Anche salendo di gamma non mancano le novità: verranno lanciate sia la nuova CLS, la berlina/coupé che ha saputo creare un nuovo segmento, sia la nuova Classe G, la fuoristrada cult sempre uguale a se stessa.

Estate 2018

Dopo 3 anni dal lancio è giunto il momento di rinfrescare la Classe C, che verrà aggiornata con un restyling. Inoltre arriva la Smart ED (leggi elettrica) da 22 kW, un ulteriore passo avanti prima dell’elettrificazione di tutta la gamma Smart. E, a proposito di elettrificazione, arriverà sul mercato il Mercedes eVito, la versione 100% elettrica del van di medie dimensioni.

Autunno 2018

In autunno sono previste grandi novità in tema motori: Mercedes-Benz propone il primo ibrido diesel plug-in su Classe C e Classe E. Un’alternativa in più ai motori ibridi a benzina, tanto efficienti in città ma non adatti a chi percorre centinaia di chilometri al giorno in autostrada. 

Due le concept in arrivo, la GT 4 porte e la Classe A Sedan. Quest’ultima è una variante a tre volumi della Classe A (molto probabilmente pensata soprattutto per il mercato cinese).
 

LA MOBILITÀ DEL FUTURO SECONDO MERCEDE-BENZ

L’elettrico

Prevedere il futuro non è così semplice. Il costruttore tedesco si sta muovendo su più fronti per garantire una soluzioni alle più disparate esigenze. Nei centri urbani si andrà verso l’elettrificazione, e questo è un dato di fatto. Non per niente a partire dal 2020 tutta la gamma Smart sarà disponibile solo con motore elettrico.

Anche i van e i truck di piccole dimensioni si prestano all’elettrificazione. Pensiamo, ad esempio, alla crescita dell’e-commerce e all’esigenza di effettuare consegne nelle grandi città, oppure alla raccolta dell’immondizia: in questo caso non c’è niente di meglio di un veicolo elettrico. 

Entro il 2022 Mercedes-Benz avrà in gamma più di dieci veicoli elettrici.

L’ibrido

Ma l’elettrico non è la soluzione definitiva per tutte le esigenze. I motori ibridi plug-in consentono di muoversi in città a emissioni zero, ma quando la carica della batteria finisce non si resta in mezzo alla strada. Con l’ibrido plug-in diesel, poi, ci si sposta con il motore elettrico in città senza pregiudicare l’efficienza nelle lunghe percorrenze autostradali. 

Il diesel

Il vero nemico del diesel è la politica. Perché questo carburante, da sempre considerato “sporco e cattivo”, è ancora la soluzione ideale per molte esigenze. In primis per il trasporto pesante. Un motore diesel moderno ha un’efficienza molto elevata e bassi emissioni di CO2, senza dubbio inferiori a quelle di un motore a benzina. Il nuovo diesel OM654 di Mercedes-Benz ne è l’esempio: la Mercedes Classe E 250d con questo motore percorre più di 20 km/l.

Altre soluzioni di mobilità

Mercedes-Benz offre anche soluzioni di mobilità alternative o complementari indispensabili per migliorare la qualità della vita negli agglomerati urbani. Come il car sharing o il servizio di taxi intelligente MyTaxy.

Car2go, il car sharing di Smart, si è rivelato in poco tempo un grande successo. Nel mondo ci sono 14 mila veicoli circolanti, di cui 2.100 in Italia, e ben 2,9 milioni di utenti. Anche l’app MyTaxy ha avuto un riscontro sorprendente, con 10 milioni di download e 6,2 milioni di utenti registrati in oltre 70 città. Solo a Roma i tassisti registrati sono 1.800, mentre a Milano il numero scende a 800.