Mazda3 2019: vista in anteprima europea a Milano

19-Dic-2018  
  • Mazda3 2019 première Milano

Molto fedele alla Concept Kai la nuova Mazda3 stupisce con il suo linguaggio stilistico “Kodo design”, fatto di linee dinamiche e un posteriore quasi da coupé. Gli interni, poi, sono all’insegna del minimalismo, mentre i materiali sono da auto di categoria premium. Lato motori, ci saranno ancora i diesel, ma non mancano ne novità: una versione ibrida e il nuovissimo Skyactive-X.

UNA HATCHBACK QUASI COUPÉ

Le proporzioni della nuova Mazda3 rispettano (e rispecchiano) lo stile Kodo di Mazda: cofano allungato, abitacolo arretrato, linee sinuose e dinamiche. Il posteriore è senza dubbio la parte più innovativa del nuovo modello, che con quel grande montante e il lunotto leggermente inclinato pare quasi da coupé. È un bel mix tra eleganza e sportività, senza eccessi stilistici. E si notano i richiami alle affascinanti concept RX-Vision e Vision Coupé.

Gli interni, rifiniti con grande cura, sono all’insegna del minimalismo. L’abitacolo pulito e libero da inutili orpelli è bello alla vista e funzionale: molte funzioni passano dallo schermo touch del sistema multimediale, ma non mancano le manopole analogiche per regolare le funzioni principali senza troppe distrazioni.

Le dimensioni della nuova Mazda3 non si discostano da quelle precedente, ad eccezione del passo, sensibilmente superiore a vantaggio dell’abitabilità. In lunghezza misura 4,46 metri, in larghezza 1,80 e in altezza 1,44.

“IL DIESEL LOGORA CHI NON LO SA FARE”

È una semi-citazione colta (ricordate "il potere logora chi non ce l'ha"?) quella che Roberto Pietrantonio, managing director per l'Italia di Mazda, ha fatto - in occasione della première milanese - riferendosi ai motori diesel. Perché nonostante quella che sembra essere una guerra santa a tutti gli effetti, le auto con alimentazione a gasolio vanno ancora forte, almeno nel nostro Paese.

In fin dei conti, non c’è ancora un’alternativa valida per chi percorre tanti chilometri, specie in autostrada. Ecco, dunque, che sulla Mazda3 è disponibile fin da subito un motore diesel  1.8 4 cilindri da 116 CV con turbina a geometria variabile. Il consumo dichiarato è di 4,1 l/100 km.

IL BENZINA CON ACCENSIONE A COMPRESSIONE: WELCOME SKYACTIVE-X

A giugno 2019 debutterà sulla Mazda3 il motore a benzina Skyacvtive-X. Il primo che avrà un funzionamento (e un’efficienza) da motore diesel grazie al rapporto di compressione alto, la combustione magra, e il sistema di accensione per compressione. Il costruttore giapponese assciura dunque una riduzione dei consumi rispetto ai motori Skyactive-G e un incremento della coppia motrice e delle prestazioni.

LA MAZDA3 M HYBRID

Non manca una versione ibrida della Mazda3, con powertrain composto da un 2.0 4 cilindri Skyactive-G a benzina con disattivazione dei cilindri ai carichi parziali supportato da un motore elettrico, alimentato da una batteria agli ioni di litio da 24V in grado di recuperare energia in frenata. La Mazda3 equipaggiata col sistema M Hybrid eriga 120 CV di potenza.

I PREZZI DELLA NUOVA MAZDA3

È già possibile ordinare la nuova Mazda3 1.8L Skyactive-D da 116 CV con prezzi di listino a partire da 25.400 euro nell’allestimento Evolve, 26.100 in quello Executive, 27.700 in quello Exceed, e 29.350 euro in quello Exclusive. 

A partire da gennaio 2019 sarà disponibile anche la versione ibrida 2.0L Skyactive-G M Hybrid, che avrà un prezzo inferiore di 2.200 euro rispetto alla versione diesel.

Autore: Michele Neri

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy