Hyundai: 4 aziende del gruppo in RE 100 per l’uso di energia 100% rinnovabile

09-Mag-2022  
  • Elettrica Hyundai Ioniq 5

Hyundai Motor Group si unisce con quattro delle sue aziende chiave al programma “RE100”, creato dalle organizzazioni “The Climate Group” e “CDP” (Carbon Disclosure Project) per riunire il maggior numero di aziende pronte ad utilizzare esclusivamente energia elettrica da fonti rinnovabili entro un orizzonte temporale di medio termine.

INDICE
obiettivo neutralità carbonica
il modello ceco
diversificazione delle fonti
la nuova smart factory

Il gigante coreano dell’Automotive si è impegnato a raggiungere complessivamente come gruppo l’obiettivo del 100% di impiego di energia elettrica green entro il 2050. Ambizione espressamente oltrepassata dalle quattro società aderenti – i marchi principali “Hyundai” e “Kia”, così come la divisione ricambi “Hyundai Mobis” e quella dedicata alle componenti “Hyundai Wia” – ciascuna delle quali ha dichiarato di puntare a tagliare singolarmente il traguardo con dieci anni di anticipo, già per il 2040.

Un percorso ancora irto di ostacoli per tutti i costruttori mondiali, ma perfettamente coerente con le politiche di sostenibilità ambientale avviate, già a da diversi anni, da Hyundai che appena lo scorso aprile ha schiuso a giornalisti e visitatori le porte del proprio stabilimento di Nosovice, in Repubblica Ceca, mostrando loro le strade percorse per renderlo il primo sito produttivo del gruppo ad essere alimentato al 100% da energia rinnovabile. Strade collegate fra loro da un principio ormai imprescindibile non solo per le imprese: diversificare.

Per questa ragione Hyundai ha optato per una strategia di emancipazione dalle fonti fossili ed inquinanti che mira alla creazione di un mix di canali di approvvigionamento a zero emissioni: dall’autoproduzione di energia pulita mediante la totale copertura dei propri stabilimenti con pannelli solari, alla stipula di accordi di acquisto (PPA) con i principali player del settore eolico e solare e, infine, attraverso l’accesso al programma nazionale “Green Premium”, promosso dalla “Korea Electric Power Corporation” (KEPCO) per l’acquisizione di stock energetici a basso costo da parte delle aziende coreane di primaria rilevanza per l’economia del Paese asiatico.

Nel piano energetico sviluppato dal marchio della grande “H” è prevista, inoltre, la costruzione di una nuova, ciclopica “smart factory”, fondata su criteri ecologici, che consenta al gruppo di Seul di accelerare in modo deciso sulla strada della elettrificazione dei veicoli e del raggiungimento di una totale neutralità carbonica riguardante tutta la catena di approvvigionamento globale. A farne parte saranno anche altre società della galassia Hyundai come “Hyundai Transys”, “Hyundai Kefico”, “Hyundai Partecs”, “Hyundai Capital”, “Hyundai NGV”, “Mocean” e perfino la squadra di baseball di casa, dei “Kia Tigers”.

L’alleanza tra imprese ecofriendly siglata nel 2014 conta oggi oltre 350 aziende internazionali impegnate sul cammino della completa sostenibilità elettrica. Possono farne parte soltanto soggetti e organizzazioni private dall’impronta energetica significativa – con consumi di almeno 100 GWh – in grado di rendere pubblici piani di protezione ed incremento dell’energia rinnovabile a medio e lungo termine entro un anno dalla loro adesione a “RE100”.

Autore: Redazione
The Driver