Calze da neve: sono omologate? Facciamo chiarezza

30-Nov-2023  
  • Calze da neve
Citroën C4 X

Tutti sappiamo che nel periodo invernale (che va dal 15 novembre al 15 aprile di ogni anno) vige l’obbligo di montare gommature invernali o di portare le catene a bordo.

Tuttavia esiste anche un’altra opzione, quella di utilizzare delle calze da neve per auto.
Le calze sono uno strumento decisamente più comodo e pratico rispetto alle catene: pesano meno, si montano e si smontano velocemente, e impattano meno sul rotolamento della gomma.

INDICE
Calze da neve: ora sono omologate
Il provvedimento del ministero
 Le ultime disposizioni del governo
Quanto costano le calze da neve?

Fino a poco tempo fa, però, le calze da neve non erano omologate. O, meglio, non erano considerate come equipaggiamento “idoneo” a bordo per il periodo invernale.


Ora le calze da neve sono omologate e possono essere utilizzate per circolazione stradale, senza incorrere in sanzioni (di fatto sono considerate pari alle catene) purché corrispondano ai criteri di omologazione.

A stabilirlo è una recente circolare del Ministero dell’Interno.

L’11 luglio 2012 il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ha emanato un provvedimento con il quale dichiarava le calze da neve non conformi al D.M. 10 maggio 2011. Il decreto norma l’applicazione dei dispositivi per la marcia su neve o ghiaccio.

In seguito, un’azienda produttrice di calze da neve per auto faceva ricorso al TAR del Lazio contro il provvedimento del Ministero. Veniva così emanata la circolare 300/A/8321/12/105/1/2 del 5 novembre 2013. Con tale documento venivano fornite disposizioni atte a non assumere atteggiamenti passibili di contestazione nei confronti degli utilizzatori di calze da neve. Ciò in attesa dell’esito del contenzioso.

La sentenza del Consiglio di Stato n. 04967/2021 del 4 maggio 2021 accoglieva la tesi del MISM, secondo la quale i dispositivi oggetto della contenzioso non erano conformi alla normativa nazionale e quindi non erano utilizzabili.

Una nuova normativa europea (UNI EU 16662-1:2020) conferisce la stessa omologazione sia alle calze da neve sia alle catene da neve. Bisogna accertarsi però che le calze e la catene acquistate siano conformi alla nuova omologazione EN 16662-1 valida per entrambi i prodotti in tutti gli stati dell’Unione Europea.

A livello italiano l’adeguamento delle prescrizioni alle nuove direttive europee, deve passare attraverso l’approvazione di un nuovo decreto ministeriale, di modifica del DM 10 maggio 2011, per il quale è già stata redatto un progetto, che dovrà ottenere la notifica della Commissione Europea. Ciò avverrà non prima del 2 gennaio 2023.
Nel frattempo però il Ministero dell’Interno ha emanato una circolare (nello specifico 300/STRAD/1/0000035611.U/2022 del 27/10/2022) che autorizza l’utilizzo delle calze da neve omologate, sempre che rispondano ai requisiti previsti dalla norma EN 1662-1:2020.

Quindi in definitiva: sì, le calze da neve sono omologate e, se presenti a bordo, vi evitano sanzioni.

Le calze da neve hanno prezzi che vanno dai 19 agli 80 euro, con un prezzo medio di 50-70 euro. Si possono utilizzare per tutta una stagione invernale (circa 350 km di strade innevate) e vanno montate sulle ruote motrici.

Autore: Redazione