Una station wagon compatta a poco più di 12.000 euro? Tanto costa la Dacia Logan MCV 1.5 dCi 90 CV Lauréate, la versione top di gamma equipaggiata con l’ottimo “millecinque” turbodiesel Renault a cui bisogna però aggiungere l’aria condizionata.


Una Sandero allungata

Guardandola frontalmente la Dacia Logan MCV è uguale alla sorella minore Dacia Sandero, che si fa apprezzare per il suo design moderno e accattivante. Meno piacevole, invece, la parte posteriore di questa station wagon economica, decisamente meno armoniosa. Confortevole l’abitacolo che offre spazio abbondante per quattro passeggeri ma non permette al conducente di trovare facilmente una posizione di guida ideale a causa del volante regolabile solamente in altezza. D’altronde la Logan MCV costa quanto una citycar economica e le si può perdonare qualche mancanza, come un design con poca personalità, alcuni comandi non proprio a portata di mano e le plastiche rigide della plancia che sono comunque assemblate con cura. Aumenta la qualità percepita il display touch screen da 7” del navigatore Media Nav offerto in opzione a soli 100 euro: facile e intuitivo da utilizzare, permette di controllare la navigazione, l’autoradio e altre funzioni dell’auto.


Il miglior rapporto costo/spazio

Quello in cui è davvero forte la Dacia Logan MCV è nella capacità di carico, che va da un minimo di 573 ad un massimo di 1.518 litri abbattendo i sedili posteriori, con la possibilità di stivare oggetti lunghi fino a 2,7 metri con lo schienale del passeggero anteriore ribaltato. L’apertura del portellone è molto ampia e la soglia di carico è bassa, a tutto vantaggio del comfort di carico e scarico. Nessun’altra vettura con un prezzo simile è in grado di offrire tanto spazio per i bagagli, ma neppure per i passeggeri. Sulla Logan MCV, infatti, si viaggia discretamente anche in 5 e grazie alla sua forma squadrata, forse oggi poco di tendenza, lo spazio è abbondante anche in altezza per chi siede sul divano posteriore.


Economica anche dal benzinaio

Oltre alla spaziosità la Logan MCV in prova ha un altro asso nella manica: si tratta del motore Renault 1.5 dCi 90 CV che offre prestazioni assolutamente adeguate – 173 km/h di velocità massima e 12,1 secondi da 0-100 km/h – e soprattutto consumi ridotti: durante la nostra prova su strada non siamo scesi sotto i 20 km/l. Davvero un ottimo risultato.
Abbinato ad un cambio manuale con 5 lunghi rapporti, il 1.5 dCi si è rivelato un po’ ruvido ai bassi regimi, soprattutto quando si rallenta molto e si tende a riprendere senza scalare marcia, ad esempio in terza a 30 km/h. In termini di guidabilità la Dacia Logan MCV paga lo scotto degli pneumatici a spalla alta e di uno sterzo poco preciso; va da sé che non vien voglia di guidare in modo brillante. Detto questo, il comportamento su strada della Logan MCV è sincero e sicuro grazie anche all’elettronica che interviene non appena si superano i limiti dinamici della vettura.


Prezzo e dotazione

La Dacia Logan MCV 1.5 dCi 90 CV Lauréate costa 12.050 euro con una dotazione di serie che include 4 airbag, sistema ESP, radio MP3 con prese Jack e USB, sistema Bluetooth con comandi al volante, sedili posteriori sdoppiabili, barre sul tetto, vetri elettrici anteriori, chiusura centralizzata con telecomando e fari fendinebbia. Da aggiungere assolutamente l’aria condizionata – offerta al prezzo di 690 euro – e il sistema Media Nav con navigatore integrato che costa appena 100 euro (199 con la cartografia Europa) per un totale di 12.840 euro. Volendo esagerare ci sono anche i cerchi in lega da 15”, la vernice metallizzata e il cruise control. Ma anche così il prezzo della Logan MCV non supera i 14.000 euro.