La Volkswagen festeggia il compleanno della Volkswagen Golf GTI ad Auto e Moto d’Epoca (20-23 ottobre 2016), il festival dedicato alle vetture d’epoca che si terrà a Padova questo weekend.

UN MITO A QUATTRO RUOTE

Due milioni di esemplari venduti, di cui 200.000 sono in Italia. Sono questi i numeri della Volkswagen Golf GTI, un punto di riferimento tra le compatte sportive fin dal 1976. Alcuni esemplari della GTI sono diventati dei veri e propri classici; al festival proprio per questo motivo sono state selezionate alcune vetture di proprietà degli appassionati della community in esposizione. Oltre al festival Auto e Moto d’Epoca, domenica 23 ottobre a Prato della Valle (una delle pizza più grandi della città), si terrà anche un raduno di Golf GTI. Più di duecento vetture si ritroveranno nel cuore della città, dove saranno previste attività come interviste live dei partecipanti trasmesse, riprese aeree con droni, aree dedicate per foto, e dove sarà “disegnato” il logo GTI utilizzando proprio le vetture stesse.

GOLF GTI CLUBSPORT

La Volkswagen Golf GTI Clubsport è la versione speciale celebra i 40 anni del marchio GTI, sigla che ha sempre contraddistinto le Golf più prestazionali.
Il motore 2.0 TSI della Golf GTI Clubsport eroga 265 Cv di potenza e, grazie alla funzione boost, il guidatore può aumentare la potenza per brevi periodi (circa una decina di secondi) fino a 290 Cv, mentre la coppia cresce di 30 Nm, arrivando a quota 380. Questa funzione si attiva tramite il kikckdown dell’acceleratore (un “click” extra che si trova a fondo corsa del pedale).
La Volkswagen Golf GTI Clubsport in questo modo scatta da 0 a 100 km/h in 6 secondi che diventano 5,9 con il cambio DSG a doppia frizione, mentre la velocità massima è di 250 km/h. La Casa dichiara che con il cambio manuale l’auto ha un consumo di 6,9 l/100 km (a fronte di emissioni di CO2 pari a 160 g/km) mentre con il DSG i consumi si attestano su 6,7 l/100 km (155 g/km CO2).