L’abbiamo vista all’ultimo Salone di Ginevra: la Volkswagen Arteon è l’erede della Passat CC, ovvero una berlina con silhouette da coupé. Al momento non è ancora stata lanciata sul mercato, ma Volkswagen ci svela il suo sistema di sicurezza Pre-Crash evoluto, on grado di riconoscere i pericoli anche dietro l’automobile.
 

PRE-CRASH, DI SERIE SU TUTTA LA GAMMA

Anche la versione entry level della nuova Volkswagen Arteon sarà equipaggiata con il sistema proattivo di protezione degli occupanti Pre-Crash. Ma come funziona?

Nel caso in cui tale sistema rilevi un pericolo di tamponamento mentre la vettura è ferma, il sistema  avvia le misure al fine di ridurre le conseguenze di un incidente. Il Pre-Crash sfrutta i sensori del sistema Side Assist, il dispositivo che segnala la presenza di veicoli nell’angolo cieco. Tali dispositivi sono in grado di registrare la posizione dei veicoli che seguono la Arteon e di rilevarne la velocità.


COME INTERVIENE IL PRE-CRASH

In caso di pericolo imminente di incidente, il Pre-Crash attiva le quattro frecce e avvia l’avviso di collisione posteriore. Nel frattempo il sistema chiude tutti i finestrini (salvo per un piccolo spiraglio che favorisce l’effetto protettivo degli airbag anteriori per la testa) e il tetto apribile, e infine stringe le cinture di sicurezza anteriori.