Ormai è cosa certa: Jeremy Clarkson, noto conduttore di Top Gear insieme a Richard Hammond e James May, è stato sospeso dal programma a causa di una lite con uno dei produttori. Le sue prove, però, resteranno nella storia: vediamo quelle più incredibili ripescate da vecchie puntate di Top Gear.


Jeremy Clarkson nell’auto più piccola del mondo

Partiamo con questo video in cui il conduttore più alto della televisione – raggiunge 1,97 metri – prova l’auto più piccola del mondo: si tratta di una Peel P50, una vettura regolarmente omologata per l’uso su strada prodotta da un’azienda dell’Isola di Mann; è lunga appena 1,34 metri, larga 0,99 e alta 1,20. Il motore è un monocilindrico da 50cc che consente alla Peel P50 di raggiungere i 61 km/h di velocità massima. Sarà in grado Jeremy Clarkson di entrare nel suo minuscolo abitacolo?

 

Jeremy costruisce un'auto ancora più piccola

La P50 non è anbastanza piccola? Jeremy Clarkson ha un'idea: realizzarne una ancora più piccola che chiama P45, proprio per dimostrare che la P50 non detiente più il suo primato, e la prova per Top Gear. Sarà un buon progetto?

 

Jeremy Clarkson guida un’auto facile al ribaltamento

Questa volta vediamo Jeremy Clarkson alle prese con una Reliant Robin, una piccola vettura inglese a 3 ruote di cui il conduttore ci racconta la sua storia. Il problema è solamente uno, o almeno è quello più grave che emerge da questo test drive: sembra che la Reliant Robin abbia la tendenza al ribaltamento. Siete pronti a farvi due risate?

 

Hammond testa su strada un mezzo militare enorme

Non è Jeremy Clarkson, questa volta, il protagonista di questa incredibile prova, ma il suo collega Richard Hammond soprannominato Hamster, ovvero criceto, proprio per la sua bassa statura. Ironia della sorte – o molto più probabilmente della produzione di Top Gear – a Jeremy è toccato provare l’auto più piccola del mondo, mentre per Hammond hanno pensato al Marauder, un incredibile mezzo militare prodotto anche in versione civile in grado di rimanere intatto a un’esplosione di ben 7 kg di esplosivo.

 

Jeremy Clarkson, la prova della Twingo con finale a sorpresa

Uno spettatore di Top Gear scrive alla redazione lamentandosi che non vengono mai provate auto alla portata di tutti. Jeremy Clarkson prende a cuore – in modo molto ironico – la richiesta e prova una Renault Twingo cercando, con la sua simpatia, di soddisfare le esigenze di questo spettatore. Se ne vedranno delle belle!

 

Jeremy Clarkson prova un’auto con cilindrata 46.000

Si, avete letto bene, la cilindrata della Brutus è di ben 46.000cc. Si tratta di un’auto realizzata in un unico esemplare che monta un motore aeronautico proveniente da un Heinkel 111 di origine BMW. La potenza di questo V12 da 46 litri raggiunge quota 500 CV, mentre il telaio è quello di un camion dei pompieri American LaFrance del 1908. Jeremy Clarkson la prova sul circuito di Top Gear.

 

Jeremy Clarkson si deforma la faccia guidando una Ariel Atom

La Ariel Atom è un’auto inglese ad alte prestazioni che ha una particolarità: è senza tetto, senza portiere, senza finestrini e addirittura senza parabrezza. Sarebbe quindi da usare con il casco, ma Jeremy Clarkson, per la sua prova a Top Gear, non lo indossa, con conseguenze divertenti – a tratti spaventose – per la sua faccia.

 

Jeremy Clarkson prova l'incredibile Pagani Zonda R

La Zonda R è la versione da pista della supercar italiana prodotta da Horacio Pagani. Il suo motore 6.0 V12 fornito dal reparto AMG di Mercedes-Benz sviluppa la bellezza di 750 CV e 710 Nm. Jeremy Clarkson la prova sul circuito di Top Gear e ne rimane entusiasta.

 

Amarcord, Jeremy Clarkson da giovane

Per finire, ecco cosa pensava un giovane Jeremy Clarkson riguardo le supermolleggiate auto americane degli anni 70. Provocatore per natura, fa il verso agli americani fingendosi, per un momento, un giornalista di automotive degli States.