Porsche diffonde le foto ufficiali che ritraggono in movimento il prototipo della 918 Spyder, supercar ibrida plug-in che si rifà all’antenata Porsche 917 da corsa. La 918 Spyder, capace di prestazioni incredibili grazie alla potenza di 770 cv, andrà in produzione in settembre 2013 con la consegna al pubblico dei primi esemplari entro la fine del 2013.

Due motori elettrici indipendenti e un V8 aspirato, che lavorano in sinergia tramite la gestione di un software, per un totale di 770 cv di potenza massima e un consumo medio di soli 3 litri/100 km di benzina, ovviamente se non si sfruttano le potenzialità del motore. Questi sono i dati della Porsche 918 Spyder, che si pone come supercar capace di unire il piacere della guida ad emissioni inquinanti limitate, con la possibilità inoltre di viaggiare ad emissioni zero per circa 26 km e fino ad una velocità massima di 145 km/h spinta dai due motori elettrici.

Non solo il motore ibrido plug-in, ma anche il telaio monoscocca in CRFP è stato progettato al meglio, contribuendo in modo significativo all’handling della vettura. La 918 Spyder è dotata di aerodinamica attiva e di un sistema di scarico posizionato verticalmente al centro dell’auto, sopra il motore termico V8.

Il prezzo della Porsche 918 Spyder, prodotta in serie limitata, sarà attorno agli 800.000 euro.