peugeot ionLa Peugeot Ion, progettata insieme a Citroen e Mitsubishi, è una piccola city car elettrica con carrozzeria monovolume a 5 porte che può ospitare comodamente quattro persone all’interno del suo abitacolo.
Lunga 348 cm, larga 148 ed alta 161 la Peugeot Ion si destreggia benissimo nel traffico cittadino, habitat naturale per un’ auto elettrica, e se lo spazio per i passeggeri non è sacrificato il bagagliaio risulta un po’ piccolo, ma comunque sufficiente per fare shopping in città.

La Peugeot Ion è un auto elettrica plug-in dotata di un motore a ioni di litio da 67 cv che le permettono prestazioni interessanti: 130 km/h di velocità massima, un’ accelerazione da 0-50 km/h in soli 5,9 secondi e da 0-100 in 15,9 secondi.
Il consumo medio è di 7,4 km/kwh, per un’autonomia dichiarata dalla casa di circa 150 km con una ricarica, anche se l’autonomia dipende come per ogni auto dal piede del conducente.

Caratteristica interessante è sapere che la Peugeot Ion si può ricaricare comodamente in garage con una normale presa elettrica da 220v in un tempo di 6 ore (magari di notte nella fascia oraria più economica), ma il tempo di ricarica può essere drasticamente ridotto a 30 minuti se l’auto viene collegata agli appositi impianti da 380v; il costo della corrente elettrica per la ricarica è di poco superiore ai due euro.
L’autonomia della Peugeot Ion quindi non ne permette un utilizzo a 360 gradi, ma in città gode di grandi vantaggi. Innanzitutto il suo motore elettrico ha emissioni 0, e oltre a non rendere irrespirabile l’aria più di quanto lo sia già non ha alcun limite alla circolazione urbana.

Permette di risparmiare molto sul “rifornimento”, dato che percorre 150 km ad un costo di circa due euro, ha la prontezza tipica del motore elettrico che da il meglio di sé ad un numero molto basso di giri (ben 180 Nm di coppia da 0 fino a 2.500 giri al minuto), non ha bisogno di un cambio (la leva ha le funzioni di marcia avanti, retromarcia, folle, parcheggio e freno motore per un recupero più consistente di energia per ricaricare le batterie al litio) ed è assolutamente silenziosa, infatti una volta in marcia si percepisce soltanto un leggero sibilo, col rischio che i pedoni non si accorgano del suo arrivo.
La tenuta di strada e la stabilità della Peugeot Ion sono assicurate oltre che dagli ausili elettronici anche dal baricentro dell’auto molto basso (grazie al posizionamento delle batterie sotto il pianale) e dalla gommatura di 175/55 r15.

Nota dolente della Peugeot Ion è il prezzo di 35.960 euro, che è quello dell’unica versione disponibile, ed è assolutamente identico al prezzo della Citroen C-Zero con cui condivide sia il motore sia il telaio .
Di serie ha tutta la dotazione di sicurezza ormai indispensabile come airbag frontali e per la testa, controllo della trazione e della stabilità, ma anche radio cd mp3 con presa usb, bluetooth, servosterzo ad assistenza variabile, climatizzatore semiautomatico, vetri posteriori scuri e cerchi in lega.

Gli optional della Ion sono la vernice metallizzata al prezzo di 350 euro e il pacchetto freddo (sedile guida e specchietti retrovisori esterni riscaldabili) al prezzo di 200 euro.