Nel 1984 ha fatto entrare nel dizionario il termine monovolume. Con la quarta generazione, che sarà svelata al Salone dell’Auto di Parigi 2014, la nuova Renault Espace sarà un “grande crossover”.


Luminosità, modularità e comfort

La monovolume più celebre di tutti i tempi, che 30 anni or sono ha inventato un nuovo segmento, non sarà più una monovolume. Questo segmento, d’altra parte, ha lasciato il posto a Suv e Crossover, che con il loro stile off-road ha letteralmente conquistato il mercato dell’auto.
La nuova Renault Espace però si basa sui punti di forza che da sempre l’hanno contraddistinta: luminosità, modularità e comfort, con un abitacolo a 5/7 posti completamente riprogettato.


30 anni di Espace

Chi è giovane non può saperlo, ma nel 1984, quando venne presentata la prima Renault Espace, il mercato non era del tutto pronto, tanto era innovativa l’idea. Questione di tempo, perché grazie alla sua originalità, alle sue doti di abitabilità e alle prestazioni, si impose a tal punto da diventare un cult.
Il primo modello era lungo 4,25 metri, aveva 3 file di sedili e poteva portare 7 persone. Il tutto senza rinunciare alle prestazioni: toccava i 175 km/h di velocità massima.