Sono state svelate le prime immagini della nuova Mini Clubman, l'esclusiva versione wagon che si è sempre distinta per le tre porte laterali, due da un lato e una soltanto dall'altra. Ora le portiere sulla fiancata sono quattro, ma non manca l'apertura del portellone posteriore a doppio battente.


Dimensioni nettamente più generose

La MINI Clubman è più matura, versatile e spaziosa del modello precedente. Le dimensioni sono cresciute non poco: 27 cm in lunghezza e 9 in larghezza, il passo è più lungo di 9 cm e il bagagliaio raggiunge 360 litri ci capienza nella configurazione a 5 posti e 1.250 abbattendo i sedili posteriori. Davvero niente male considerati i 260 litri di prima, davvero pochi per una piccola familiare, seppur d'impostazione sportiva e quindi poco attenta allo spazio.


Tre versioni al lancio, da 136 a 192CV

Al lancio, la nuova MINI Clubman viene proposta in tre versioni, tra le quali la Mini Cooper D Clubman equipaggiata con l'inedito quattro cilindri diesel da 150 CV. Le altre due sono la Mini Cooper Clubman con motore tre cilindri a benzina da 136 CV e la Mini Cooper S Clubman che monta il potente 2.0 4 cilindri turbo da 192 CV. Tutte le versioni sono abbinate al cambio manuale a 6 rapporti, ma per la Cooper S e la Cooper D è disponibile l'automatico Steptronic a otto rapporti e per la Cooper da 136 CV il cambio Steptronic a sei rapporti.


La Mini più comoda di sempre

La Casa dichiara di aver raggiunto un comfort di guida mai raggiunto da una vettura del marchio, a cui però si abbina il tipico go kart-feeling, tanto per ricordare che il piacere di guida è sempre un elemento presente quando si parla di un modello Mini. In termini di assetto, troviamo un asse anteriore McPherson con nuovi componenti e al posteriore un multilink ottimizzato.


Come la vuoi con il MINI Driving Modes

Nella lista di optional della nuova Mini Clubman c'è il MINI Driving Modes, che consente di cambiare il carattere della vettura attraverso la manopola sul tunnel centrale. Tre le modalità di guida (MID Mode, SPORT Mode e GREEN Mode) che incide sulla risposta del pedale dell’acceleratore, sullo sterzo, sulla gestione del cambio Steptronic e e sul Dynamic Damper Control. Sempre con il cambio Steptronic, nella modalità di guida GREEN Mode è prevista la funzione veleggio al regime minimo del motore con separazione della catena cinematica per ridurre consumi di carburante e emissioni.